Accuse M5s, Verruso, se vero si presenti legge Taglia Mani come Lazio

GLI ORGANI COMPETENTI VALUTERANNO SE MARINI E’ STATA OFFESA

Accuse M5s, Verruso, se vero si presenti legge Taglia Mani come Lazio

Accuse M5s, Verruso, se vero si presenti legge Taglia Mani come Lazio

 di Stefania Verruso, Movimento Nazionale per la Sovranità
PERUGIA – Saranno gli organi preposti a valutare se i Consiglieri dei 5 Stelle hanno “offeso” o meno la reputazione della Presidente Marini e della Cosp Tecno Service sulla vicenda del finanziamento alla campagna elettorale con conseguente scambio di favori. Certo è che i legami tra sinistra e cooperative sono evidenti, in Umbria come altrove, come è mera autocertificazione di garanzia il fatto che la Presidente abbia sottoscritto un codice di comportamento come la Carta di Pisa, a cui si fa riferimento, fin quando non se ne riscontrino le colpe in sede giudiziaria.

I tempi della Magistratura italiana purtroppo sono noti e spesso i procedimenti decadono senza che ci sia la dichiarata garanzia di legalità.

Come Movimento Nazionale per la Sovranità intendiamo lanciare un segnale importante a tutte le forze d’opposizione elette in Consiglio regionale, per anticipare e non curare l’insorgenza di tali problematiche: presentare una proposta di legge analoga a quella approvata nel Lazio su iniziativa del Presidente del Movimento Nazionale Francesco Storace: “Disposizioni a tutela della legalità e della trasparenza nella Regione Lazio”.

Norme fondamentali per quella che è stata definita “legge tagliamani” che regolamentano il divieto ai contributi, alle sovvenzioni, ai sussidi e a qualunque ausilio finanziario per chi versa fondi a liste e candidati alle elezioni regionali; lo stop riguarderà le coop, associazioni, fondazioni e società. “La politica può essere finanziata, ma senza aspettarsi un tornaconto” Con questa motivazione, addotta da Francesco Storace, intendiamo coinvolgere tutte le forze politiche che vogliono trasparenza e legalità anche in Umbria. Stefania Verruso

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*