Accattonaggio molesto, CasaPound Terni, raccolta di firme contro fenomeno

non si può permettere che la politica non affronti un problema sentito e reale

Accattonaggio molesto, CasaPound Terni, raccolta di firme contro fenomeno

Accattonaggio molesto, CasaPound Terni, raccolta di firme contro fenomeno

Si è svolta questa mattina, nella sala rossa di Palazzo Gazzoli, la conferenza stampa di presentazione della proposta di regolamentazione dell’accattonaggio molesto, organizzata da CasaPound Italia Terni. Il tema della conferenza stampa è stato quello di illustrare le ragioni che hanno portato alla richiesta di un provvedimento del genere e mostrare il fac-simile del modulo di raccolta firme che verrà consegnato al notaio Fulvio Sbrolli (p.zza S. Giovanni Decollato, 2/a) e all’ufficio referendum del Comune di Terni presso Palazzo Spada (p.zza Mario Ridolfi,1 – secondo piano).

“In una città in cui il degrado e la mancanza di sicurezza sono i principali biglietti da visita di Terni, non si può permettere che la politica non affronti un problema sentito e reale come quello dell’accattonaggio molesto”.

Cosi sottolinea in una nota Piergiorgio Bonomi, responsabile provinciale di CasaPound Italia, che aggiunge “Ci sono zone della città, come il parcheggio dell’Ospedale S. Maria che sono diventate vere e proprie zone franche per l’illegalità, dove l’accattonaggio molesto, eseguito da bande di finti parcheggiatori e venditori abusivi, sta esasperando i cittadini, oltre alle aree prossime alle uscite di moltissimi negozi ed ipermercati in cui bisogna fare lo slalom per non essere tartassati dalle richieste insistenti di soldi”

La nostra iniziativa di raccolta firme per chiedere al Sindaco di emanare un’ordinanza che limiti questo fenomeno diffuso e fastidioso sarà l’azione che porrà di fronte anche alle associazioni preposte alla gestione degli immigrati una serie di responsabilità qualora non svolgessero regolarmente il loro lavoro di controllo dei richiedenti asilo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*