Perugina, M5S: “Segnali interlocutori nell’incontro al Mise, ma attendiamo nel concreto ciò che è stato promesso dalla multinazionale”

Auspichiamo che ci si attenga a quanto approvato in Parlamento con la risoluzione Ciprini in merito al rispetto del piano industriale del 2016

“Un piccolo spiraglio l’incontro svoltosi ieri al Mise alla presenza della viceministro Teresa Bellanova, le istituzioni locali, e le organizzazioni sindacali, in cui Nestlé ha confermato di voler mantenere gli obiettivi del piano industriale, ma attendiamo di vedere concretamente ciò che è stato promesso.

La viceministro Bellanova ha proposto sei mesi di lavoro per scongiurare il rischio licenziamenti, ripartendo dagli impegni sottoscritti da Nestlé presso il Ministero del Lavoro l’11 gennaio 2017, con un monitoraggio del piano ogni due mesi. 

Auspichiamo che ci si attenga a quanto approvato in Parlamento con la risoluzione Ciprini in merito al rispetto del piano industriale del 2016, diversificando la produzione e puntando su reparti come i biscotti da gelato e la ‘confiserie’.

In più il governo centrale, di concerto con Regione ed enti locali, dovrà fare la sua parte, come il ripristino di infrastrutture di collegamento con il sito di San Sisto, tenendo presente la sua strategicità per la vita economica del territorio e la valorizzazione del nostro ‘Made in Italy’.

Auspichiamo, altresì, che l’azienda colga l’invito del viceministro Bellanova a non procedere con azioni unilaterali e, in attesa di vedere quali risultati emergeranno dai tavoli, dobbiamo mantenere alto il livello di attenzione anche attraverso iniziative esterne alla fabbrica, che continuino a coinvolgere tutta la città di Perugia e l’intero territorio. Da qui il nostro appello alla cittadinanza”.

 

Tiziana Ciprini, Filippo Gallinella, Stefano Lucidi – Parlamentari M5S

Laura Agea – M5S Europarlamento         

Maria Grazia Carbonari, Andrea Liberati – M5S Regione Umbria   

Cristina Rosetti, Michele Pietrelli, Stefano Giaffreda- M5S Comune di Perugia

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*