Marini-Porzi, bene 200 mila euro a politiche genere

E ciò assume un valore particolare proprio alla vigilia della celebrazione della 'Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne'”

Marini-Porzi, bene 200 mila euro a politiche genere
Catiuscia Marini e Donatella Porzi

Marini-Porzi, bene 200 mila euro a politiche genere

“Con l’emendamento approvato oggi in Aula che conferma il finanziamento di 200mila euro alla di legge sulle politiche di genere, l’Assemblea legislativa ribadisce il proprio impegno a dotarsi di uno strumento che contribuirà a prevenire e contrastare l’odioso fenomeno delle discriminazioni e violenze. E ciò assume un valore particolare proprio alla vigilia della celebrazione della ‘Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’”.

In una nota congiunta le presidenti della Giunta regionale, Catiuscia Marini, e dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi commentano il voto in Aula che ha ripristinato nell’articolato del ddl sull’assestamento di bilancio le risorse con cui finanziare il disegno di legge della Giunta regionale che detta norme per le ‘Politiche di genere e per una nuova civiltà delle relazioni tra donne e uomini’.

“Le risorse previste per il disegno di legge in questione – spiegano Marini e Porzi – andranno in parte a finanziare anche i Centri antiviolenza che costituiscono un presidio efficace per aiutare e sostenere chi è vittima di comportamenti e atti inaccettabili e odiosi. L’aver scelto come Assemblea legislativa – sottolineano le due Presidenti – di confermare una quota di risorse adeguate a far funzionare un servizio capace di intervenire in maniera tempestiva e appropriata su quella che non da oggi è una vera e propria emergenza, appare quindi un atto di grande rilievo civile e istituzionale. Confermiamo altresì il nostro impegno politico e istituzionale – concludono Marini e Porzi – nel sostenere adeguate azioni nell’ambito delle politiche attive del lavoro e dei servizi socio-sanitari per rafforzare la piena cittadinanza delle donne in Umbria”.

Marini-Porzi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*