Volley, Sir Safety, Perugia espugna il Palaolimpia di Verona

Prova di spessore dei bianconeri del presidente Sirci che vincono nettamente il big match in casa della Calzedonia Verona in tre set

Volley, Sir Safety, Perugia espugna il Palaolimpia di Verona
«Calzedonia Verona - Sir Safety Conad Perugia» 12ª giornata SuperLega UnipolSai Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1

Volley, Sir Safety, Perugia espugna il Palaolimpia di Verona PERUGIA – Semplicemente maiuscola la prova della Sir Safety Conad Perugia al PalaOlimpia di Verona! I Block Devils di Lorenzo Bernardi sbancano il palasport scaligero sconfiggendo i padroni di casa della Calzedonia con un perentorio 0-3 e si confermano, con i tre punti conquistati ed in attesa degli altri match della dodicesima giornata, al quarto posto in classifica. Nella bolgia del PalaOlimpia (circa 5.500 gli spettatori presenti) alla fine si sentono solo gli oltre duecento Sirmaniaci in festa. I supporters perugini saliti fino in Veneto hanno ammirato stasera una squadra davvero super! Può essere soddisfatto anche mister Bernardi del match giocato dai suoi ragazzi. Un match che la squadra del presidente Sirci ha marchiato a fuoco soprattutto con la battuta (6 ace e tantissima pressione alla seconda linea scaligera) e con il muro (12 i punti diretti e molti altri tocchi buoni per la difesa ed il contrattacco), limitando al massimo gli errori gratuiti (appena 4, togliendo quelli in battuta, nei tre parziali).

Mattatore e miglior realizzatore del match Ivan Zaytsev. Lo “Zar” (21 punti alla fine) ha martellato da par suo in attacco (63% di positività), esaltandosi anche a muro (4 punti) ed al servizio (5 missili vincenti). Ma Perugia stasera è stata quella che si definisce “squadra”! Con De Cecco che, oltre ad illuminare il gioco, si tuffava in difesa in ogni angolo del palazzetto. Con Atanasijevic solito grimaldello quando il pallone è difficile ed il muro avversario piazzato. Con Birarelli lucido capitano e Podrascanin letale in primo tempo (un suo chiodo nei tre metri ha chiuso 23-25 il secondo set). Con Berger che si fa trovare sempre pronto e con Bari e Tosi che in seconda linea fanno un lavoro a volte oscuro, ma sempre preziosissimo.
Insomma, se la perfezione ovviamente non è di questo mondo, però Perugia stasera ci è andata vicino riuscendo anche a non lasciarsi sopraffare quando, nel secondo set, i padroni di casa sono stati capaci di risalire la china dal 2-11. Lì, nel concitato finale di parziale, i Block Devils non si sono disuniti, hanno messo testa, cuore e tecnica ed il risultato li ha premiati per la gioia di tutto l’entourage ed di un raggiante presidente Sirci. Ne ha ben donde il numero uno bianconero perche stasera la sua squadra ha dato una impressionante prova di forza!

IL MATCH

C’è ancora Berger in diagonale con Zaytsev in posto quattro per Perugia. Verona presenta Lecat e Kovacevic schiacciatori ricevitori. Primi due punti per la Sir con la pipe di Berger e l’errore di Kovacevic (0-2). Muro di Podrascanin (1-4). Smash vincente per Birarelli poi muro di Berger e +5 Sir (3-8). Ace di Atanasijevic (4-10). Prosegue il turno al servizio di Atanasijevic che esplode il contrattacco del 4-13. Birarelli ferma a muro la pipe di Kovacevic (5-15). Ace di Ferreira (7-15). Muro tetto di Zaytsev su Djuric e poi di Atanasijevic su Kovacevic (8-20). Ace di Kovacevic (11-21), poi primo tempo letale di Podrascanin (11-22). Out il servizio di Djuric e set point Perugia (13-24). Fallo di palleggio di Kovacevic e vantaggio bianconero (13-25).
Tre errori dei padroni di casa ed un contrattacco millimetrico di Atanasijevic aprono il secondo parziale (0-4). Zaytsev show con sei punti in fila, di cui tre dai nove metri (2-11). Accorcia Verona con Ferreira vincente nel suo tocco sotto rete e con il muro di Zingel (6-13). Altro muro dei padroni di casa (8-14). Verona rientra in partita sempre con il fondamentale del muro (10-14). Djuric fa esplodere il PalaOlimpia e poi Zaytsev attacca out (14-16). Il pallonetto di Kovacevic riporta le squadre a contatto (15-16). Dentro Della Lunga per Berger. Si torna in parità con il maniout in contrattacco di Kovacevic (17-17). Punteggio sempre in equilibrio (20-20). Non si schioda il punto a punto (23-23). Il punto in bagher di Atanasijevic porta Perugia al set point (23-24). Chiude Podrascanin (23-25).
Terzo set con Verona avanti con il muro di Anzani (2-1). Ancora Anzani ed ancora a muro (4-2). Errore di Ferreira e parità (4-4). Ace di Zaytsev (4-5) che poi si ripete in contrattacco da posto 6 (6-8). Grande e spettacolare l’azione successiva con difese e contrattacchi di altissimo livello e con il muro su Djuric (6-9). Difesa e pipe di Berger, pallonetto eccellente di Zaytsev e poi ancora pipe di Berger (7-13). Chiodo nei tre metri di Podrascanin e poi altro ace di Zaytsev (10-17). Fallo in palleggio di Baranowicz (11-19). A segno il contrattacco di Atanasijevic (11-21). Fuori Kovacevic, match point Sir (13-24). Fuori dai nove metri Ferreira. Perugia sbanca il PalaOlimpia (14-25).

IL TABELLINO

CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3
Parziali: 13-25, 23-25, 14-25
CALZEDONIA VERONA: Baranowicz 2, Djuric 10, Anzani 5, Zingel 3, Kovacevic 6, Lecat, Giovi (libero), Ferreira 7, Mengozzi, Paolucci. N.e.: Holt, Frigo (libero), Stern. All. Giani, vice all. De Cecco.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 13, Birarelli 6, Podrascanin 10, Berger 6, Zaytsev 21, Bari (libero), Tosi (libero), Della Lunga, Mitic. N.e.: Russell, Buti, Chernokozhev, Franceschini. All. Bernardi, vice all Fontana.
Arbitri: Luca Sobrero – Andrea Puecher
LE CIFRE – VERONA: 6 b.s., 2 ace, 40% ric. pos., 20% ric. prf., 34% att., 5 muri. PERUGIA: 13 b.s., 6 ace, 61% ric. pos., 30% ric. prf., 56% att., 12 muri.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*