Primi d'Italia

Volley, la Tuum Perugia non riesce nell’intento e cade a Orvieto

Noemi Porzio (attacco)
Noemi Porzio (attacco)

Le magliette nere sconfitte nel match esterno di serie B1 femminile contro la capolista – Risultato 3-0. Le padrone di casa della Zambelli fermano l’assalto al Pala-Papini

(umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Boccone amaro per la Tuum Perugia che nel confronto esterno di serie B1 femminile ha fallito l’assalto alla capolista, manifestando un rendimento che in alcuni fondamentali è stato altalenante.

Il Pala -Papini è inespugnabile È stata la seconda linea a non reggere l’urto avversario, troppe le falle che si sono aperte per fermare l’avanzata di un collettivo che è sembrato crederci di più e qualche isolata iniziativa personale non è bastata. Il tentativo di espugnare il Pala-Papini non riesce, la Zambelli Orvieto gioca bene e sbaglia di meno, riuscendo a imporsi senza prestare il fianco contro le magliette nere che si sono dimostrate nervose e scomposte in campo.

Le formazioni Al fischio d’inizio gli schieramenti sono quelli annunciati. Tra le padrone di casa c’è il neo acquisto Ginanneschi ad occupare il ruolo di schiacciatrice mentre Ubertini è impiegata da opposta e nel quadrato perugino scendono le solite giocatrici titolari.

La partita La partenza è sprint per le padrone di casa ma i tre punti di ritardo vengono subito rimontati (3-3). Sono gli errori perugini (sette nel parziale d’apertura) a consentire il nuovo allungo alle locali; le magliette nere soffrono in ricezione e sbagliano troppo finendo per perdere contatto (17-10). La reazione è scomposta e dopo qualche apparente risultato coach Bovari prova il doppio cambio. Sul 20-14 entrano Puchaczewski e Gorini. La scossa c’è ed il gap si riduce ma la spinta termina sul 22-20 ed è uno a zero per le orvietane.

Qualche problema in avvio di seconda frazione consigliano di gettare nella mischia Fastellini per Catena, ma è anche l’attacco che fatica a trovare varchi per mettere palla a terra (9-5). La regista Gorini migliora l’intesa con le nuove compagne e un suo muro accorcia il divario (10-8). Nella fase centrale manca la precisione e le perugine non approfittano dei regali altrui, lasciando il comando delle operazioni alle locali (19-12).

Il crollo Ancora il doppio cambio nel finale ma senza esiti. Nel terzo frangente di gioco il tema è lo stesso, la ricezione e l’attacco della Tuum non riescono ad incidere ma le due antagoniste restano a stretto contatto di gomito (9-8). Il tentativo di fuga delle avversarie è prontamente bloccato dal turno di servizio di Cruciani ma è anche Catena a trovare soluzioni vincenti (13-13). I passaggi a vuoto continuano ma c’è maggior mordente nel Perugia che trova la risorsa nell’attacco di Minati (19-18). Nel momento decisivo il crollo è fatale.

Zambelli Orvieto – Tuum Perugia = 3-0 (25-21, 25-18, 25-20)

Orvieto: Montani 12, Kotlar 11, Guasti 11, Ginanneschi 8, Ubertini 7, Valpiani 5, Rocchi (L). N.E. – Mezzasoma, Donarelli, Deanesi, Vujevic, Serafini. All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.

Perugia: Minati 10, Catena 9, Porzio 3, Ragnacci 5, Cruciani 4, Stincone 3, Chiavatti (L1), Puchaczewski 5, Gorini 2, Fastellini 1. N.E. – Tiberi, Mearini, Gaggiotti, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

Arbitri: Giovanna La Rocca ed Emanuele Renzi.

Zambelli (b.s. 5, v. 7, muri 8, errori 12).

Tuum (b.s. 4, v. 5, muri 6, errori 17).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*