Volley, domenica arriva Trento! Riprendiamo la corsa Block Devils!

Dopo lo stop in Coppa Italia, Perugia si rituffa in Superlega con in vista il big match di dopodomani al PalaEvangelisti contro la Diatec

Volley, domenica arriva Trento! Riprendiamo la corsa Block Devils!
esultanza

Volley, domenica arriva Trento! Riprendiamo la corsa Block Devils! PERUGIA – Torna al PalaEvngelisti per riprendere la sua corsa la Sir Safety Conad Perugia. Archiviata la sconfitta in Coppa Italia con Piacenza, che è costata la qualificazione alla Final Four, i Block Devils si tuffano nuovamente sulla Superlega per preparare l’importantissimo match di domenica pomeriggio quando al palazzetto dello sport di Pian di Massiano arriverà la Diatec Trentino.

Terza contro seconda, separate da un punto in classifica, sono il meglio della sesta di ritorno con Perugia a caccia di una vittoria che vorrebbe dire sorpasso in classifica e soprattutto che consentirebbe alla squadra di ripartire prontamente, anche a livello mentale, dopo lo stop di mercoledì sera.

È proprio questo il concetto espresso ai ragazzi da Lorenzo Bernardi. Il tecnico perugino, già a caldo mercoledì sera, ha esortato squadra ed ambiente a guardare avanti ed a focalizzarsi sui prossimi importanti impegni che attendono Perugia senza dimenticare quanto di buono (quattordici vittorie consecutive tra campionato e coppa prima di mercoledì) fatto dai Block Devils.

Perciò in questi due giorni che separano la Sir dal big match di domenica Bernardi ed il suo staff prepareranno i ragazzi al meglio per fornire domenica una grande prestazione, condizione indispensabile per superare una squadra forte e compatta come Trento.

Smaltita la delusione di mercoledì, anche il PalaEvangelisti si prepara ad un’altra serata di gala (con le telecamere di Rai Sport che trasmetteranno in diretta la partita). Ci si avvia verso il “pienone” sulle grandinate con i Sirmaniaci e tutto il popolo perugino delle schiacciate pronto a sostenere i ragazzi con il proprio tifo e la propria passione.

E pronto anche a godersi quello che si preannuncia un grande spettacolo in campo con ben sette delle dodici medaglie d’argento azzurre di Rio presenti! Uno spettacolo assicurato da due registi tra i migliori attualmente in circolazione come De Cecco e Giannelli. Uno spettacolo che certamente vivrà il suo clou nella sfida tra grandi attaccanti e tra due formazioni diverse come caratteristiche, ma entrambe estremamente concrete.

Se infatti Perugia fa della sua fase break il punto di forza, con servizio (120 ace finora in Superlega, quantitativo secondo solo a Modena) ed il muro (177 i vincenti che valgono il primato nel campionato italiano) a fare la voce grossa, Trento dalla sua può mettere sul piatto un equilibrio pazzesco in tutti i fondamentali ed una fase di primo attacco estremamente efficace grazie ad alla linea di ricezione Colaci-Urnaut-Lanza ed al gioco estremamente veloce orchestrato da Giannelli.

La Diatec poi è squadra abituata da anni a giocare insieme e sempre dura a morire, come dimostra il fatto che solo una volta in campionato gli uomini di Lorenzetti sono usciti dal campo senza portare a casa punti (sconfitta 3-1 a Piacenza), quindi per i Block Devils sarà determinante tenere botta sempre, evitare quanto più possibile cali di rendimento e giocare ogni pallone come se fosse quello decisivo.

È Andrea Bari (uno dei tre ex della partita al parti di Della Lunga e Birarelli) a presentare il big match di domenica:

“Riprendiamo il nostro cammino in campionato che negli ultimi due mesi è stato ottimale. Chiaramente la sconfitta con Piacenza in Coppa Italia ci dispiace molto, non può essere altrimenti, ma ora dobbiamo continuare a lavorare forte e mettere subito il focus su Trento e penso che alla fine sia meglio che arrivi subito una partita così importante da giocare perché vogliamo dimostrare come gruppo che ci siamo e che la battuta d’arresto con Piacenza è stato solo un episodio, seppur assolutamente spiacevole. Parlando del match di domenica, sicuramente sarà una partita da giocare al massimo, punto su punto, dando il 110% di noi stessi. Trento non la scopriamo certo noi, è una squadra tosta e quadrata e verrà a Perugia per portare a casa il risultato. E noi non glielo dobbiamo permettere!”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*