Valnestore, Morti di cancro, Squarta: “Vogliamo tutta la verità”

Squarta fa sapere che “oltre all'allarme lanciato con forza da tutti i sindaci del territorio, la preoccupazione, sempre più grande

Per Marco Squarta: "La normale dialettica politica, le divergenze e le posizioni di principio deve ora lasciare spazio a quelle azioni costruttive che il nostro Paese ha dimostrato di saper mettere in campo nei momenti di maggiore difficoltà"
Per Marco Squarta: "La normale dialettica politica, le divergenze e le posizioni di principio deve ora lasciare spazio a quelle azioni costruttive che il nostro Paese ha dimostrato di saper mettere in campo nei momenti di maggiore difficoltà"

Valnestore, Morti di cancro, Squarta: “Vogliamo tutta la verità”

“Dopo aver lanciato l’allarme due settimane fa, continuo a ricevere giornalmente segnalazioni sulla pericolosità dell’area della centrale di Pietrafitta, soprattutto rispetto all’alta percentuale delle patologie oncologiche riscontrate. E finalmente, la prossima settimana, in Commissione, come avevo richiesto, si svolgerà l’audizione con i responsabili della direzioni regionale Sanità, Ambiente e Territorio, oltre ai responsabili dell’Arpa”.

Il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Marco Squarta esprime soddisfazione per le rassicurazioni avute dal presidente della Terza Commissione, Attilio Solinas circa gli approfondimenti sullo stato ambientale dell’area in questione.

Squarta fa sapere che “oltre all’allarme lanciato con forza da tutti i sindaci del territorio, la preoccupazione, sempre più grande, ha portato molti cittadini, negli ultimi giorni, ad esprimermi il loro disagio e le loro paure.

Quando c’è dimezzo la salute e la qualità della vita – aggiunge – l’urgenza di attivare ogni forma di controllo diventa assoluta”. Nello specifico, Squarta chiede che, “gli organi preposti, rispettivamente la direzione regionale Sanità e quella Ambiente e Territorio, forniscano i dati epidemiologici relativi all’incidenza delle patologie oncologiche nell’area negli ultimi dieci anni, nonché i dati relativi ai monitoraggi ambientali che si presume l’Arpa abbia svolto nella stessa area nel medesimo periodo. Vogliamo tutta la verità”.

Valnestore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*