Umbria Jazz, Perugia si dimentica dei disabili

Né il portale Internet del Comune di Perugia, né il portale ufficiale di Umbria Jazz riportano indicazioni specifiche per i disabili e per i loro accompagnatori

Umbria Jazz, Perugia si dimentica dei disabili. Da Michele Pietrelli (Consigliere M5s) – Siamo arrivati alla fine anche dell’edizione 2016, la città di Perugia ha accolto decine di migliaia di cittadini Italiani e stranieri, ma lo ha fatto ancora una volta in modo inadeguato, lasciando i panni – forse mai indossati – di città moderna e accessibile a tutti. E così, ancora una volta, Perugia e chi la governa si dimentica dei disabili. Per costoro e per i loro accompagnatori resta un’impresa impossibile accedere alle informazioni relative all’evento.

Né il portale Internet del Comune di Perugia, né il portale ufficiale di Umbria Jazz riportano indicazioni specifiche per i disabili e per i loro accompagnatori: dalla mobilità (come arrivare, come spostarsi con mezzi propri e con i mezzi pubblici), all’accessibilità ai luoghi d’interesse (descrizioni dettagliate rivolte a persone con disabilità motoria, ma anche suggerimenti di visita per persone non vedenti), ai servizi di utilità (bagni pubblici attrezzati, noleggio sedie a rotelle etc).

Il movimento 5 Stelle già l’anno scorso aveva denunciato il problema e per questo aveva presentato un ordine del giorno chiedendo al Sindaco e alla Giunta “ad attivarsi immediatamente affinché sia il sito del Comune di Perugia che il sito ufficiale dell’evento “Umbria Jazz” siano integrati con informazioni riguardanti l’accessibilità di visitatori con disabilità alla città e all’evento; a porre in essere, anche in vista delle future edizioni dell’evento “Umbria Jazz”, tutte le azioni volte ad inserire, sia nel sito istituzionale del Comune di Perugia che nel sito www.umbriajazz.com<http://www.umbriajazz.com>, una apposita sezione contenente tutte le informazioni utili per i soggetti disabili che intendano fruire della città e delle manifestazioni che accoglie; – ad attivarsi, affinché in occasione di ogni manifestazione o evento patrocinato e/o finanziato dal Comune di Perugia venga predisposta, nei relativi portali internet, una apposita sezione informativa contenente le indicazioni, le misure e le agevolazioni per l’accesso dei disabili e dei loro accompagnatori”. Il primo febbraio 2016 il Consiglio Comunale di Perugia approvava quasi all’unanimità la proposta del Movimento 5 Stelle.

Tuttavia, l’impegno assunto attraverso la deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 2.02.2016 è rimasto lettera morta. Constatiamo con estremo dispiacere il totale disinteresse di questa amministrazione per le tematiche legate alla disabilità, nulla di ciò che è stato deliberato è stato attuato, i percorsi informativi per i disabili e per i loro accompagnatori sono assenti come negli anni precedenti, sia dal portale di UJ sia da quello del comune di Perugia, le difficoltà sono le stesse con un anno in più di ritardo sui requisiti minimi di civiltà che una città dovrebbe avere.

Ci si preoccupa per i quattrini che non sono arrivati ma che il comune ha invece stanziato per l’evento in calzamaglia di Perugia 1416, un piagnisteo stucchevole che lascia i nostri concittadini meno fortunati sempre in maggiore difficoltà.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*