Torna lo sbaracco in centro storico a Perugia, 1 e 2 settembre

La prima, vera attività per questo rilancio è la valorizzazione della bellezza

Torna lo sbaracco in centro storico a Perugia, 1 e 2 settembre

Torna lo sbaracco in centro storico a Perugia, 1 e 2 settembre

PERUGIA – Sono più di 90 le attività commerciali che aderiranno all’edizione 2017 dello Sbaracco, la Festa del piccolo commercio che torna nel centro storico di Perugia venerdì 1 e sabato 2 settembre. L’iniziativa, promossa dal Consorzio Perugia in Centro in collaborazione con il Comune di Perugia, vedrà per 2 giorni le vie e le piazze dell’Acropoli diventare un vero e proprio mercato dell’eccellenza commerciale e delle occasioni per tutti i gusti (e tutte le tasche): non solo abbigliamento, accessori e calzature, ma anche beni per la persona, prodotti di erboristeria, profumi e articoli per il benessere, casalinghi, articoli regalo, ottici, articoli sportivi, artigianato e giocattoli.

“È un evento importante per tutta la città –ha sottolineato Sergio Mercuri, presidente del consorzio Perugia in Centro– dal grande successo, come testimoniano anche i continui tentativi di imitazione anche in altre parti dell’Umbria. Siamo orgogliosi di quello che riusciamo a proporre, e la qualità dei nostri commercianti è un’assoluta garanzia per il pubblico”.

Entrambi i giorni si parte alle 10, e nelle aree coinvolte -corso Vannucci e le vie limitrofe, via dei Priori, via Oberdan, corso Cavour, via Marconi e viale Indipendenza– non mancheranno proposte enogastronomiche pensate per l’occasione, menù speciali, aperitivi e degustazioni proposti da bar e ristoranti.

“Con la tenacia che ci contraddistingue –ha detto il sindaco Andrea Romizi- vogliamo rilanciare il commercio in uno dei luoghi più belli del nostro paese, qual è il centro storico di Perugia. La prima, vera attività per questo rilancio è la valorizzazione della bellezza e le nostre azioni di recupero e riqualificazione del centro stesso vanno in questo senso, al fine di renderlo ancora più attrattivo. Bella è anche la freschezza, la vivacità che si è riusciti a realizzare con eventi come lo Sbaracco, certamente elementi fondamentali del suo successo”.

Oltre allo shopping, nella due giorni dello Sbaracco anche musica e animazione per grandi e piccoli. Venerdì 1 settembre in corso Cavour e borgo XX Giugno Mezzanotte bianca della Cultura, dalle ore 18. Dalle 19.30 in piazza Matteotti si esibirà Giovanni Artegiani, dalle 20 in via Fani tocca agli Attenti a quel duo; in piazza Matteotti dalle ore 21 Tea for two in concerto e, a chiudere la serata, dalle 22 in corso Vannucci la musica dell’Acoustic duo. Sabato 2 settembre, in piazza della Repubblica, dalle 19  gli storici dj perugini Faust-T, Fofo, Marco Cucchia e Sauro Cosimetti si raccontano in musica con le loro playlist.

Live music in piazza Matteotti, alle 21.30, con il blues/rock degli House Band e, dalle 22.30 in piazza Danti, con il Funky/rock del Capomastro e i fattori. E poi, venerdì e sabato, dalle 15.30 giocoleria & arte di strada, truccabimbi, palloncini e tante attività per i più piccoli. “Chiudiamo in bellezza la stagione degli eventi estivi del Consorzio –ha sottolineato anche Teodoro Amelia, direttore del consiglio di Perugia in Centro– una stagione di cui siamo molto soddisfatti anche perché stiamo finalmente riportando i perugini a frequentare e vivere il centro”.

E per invogliare ancora di più i perugini di fuori città e della provincia a raggiungere l’acropoli, in occasione della due giorni dello Sbaracco sarò possibile parcheggiare con una tariffa speciale massima giornaliera di 6 euro, valida nei parcheggi Saba di piazza Partigiani, via Ripa di Meana (Briglie di Braccio), Sant’Antonio e piazzale Europa. “Lo Sbaracco è un appuntamento che ormai è entrato nell’agenda degli appuntamenti fissi in centro storico –ha concluso Cristiana Casaioli, assessore al Commercio, Artigianato e Mobilità del Comune di Perugia- tanto atteso dai perugini e apprezzato dai turisti.

Negli ultimi tempi, malgrado la crisi, il nostro centro storico ha conosciuto una certa vivacità del commercio, come ci testimoniano i dati. Da maggio 2014 a giugno 2017 abbiamo registrato un +7% di esercizi pubblici sull’intero territorio comunale e un + 22% in centro storico, mentre se guardiamo ai cosiddetti esercizi di vicinato, nello stesso periodo, le percentuali sono rispettivamente di un +25% e +36%. Ad oggi, in centro storico, abbiamo complessivamente 749 esercizi commerciali, di cui 529 di vicinato e 220 pubblici esercizi”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*