Unipegaso

Sport, concluso con successo il progetto ‘Egpis’ Erasmus + a Perugia

Progetto Egpis (1)

Finanziato dall’Unione Europea e coordinato, in Umbria, da Endas Perugia – Volto a incentivare lo sport tra le ragazze, ha coinvolto scuole di Perugia, Assisi e Spello

(umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Si è chiuso con successo ‘Egpis’ (Encouraging girls’ partecipation in sport) il progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Erasmus + finalizzato a incentivare ed evitare l’abbandono della pratica sportiva nelle ragazze di età compresa tra 13 e 17 anni.

Cento studenti coinvolti Coordinato, in Umbria, da Endas Perugia, ente di promozione sportiva, ha visto coinvolte nella prima fase le giovani del liceo ‘Sesto Properzio’ e degli istituti Alberghiero e Serafico di Assisi, ‘Galileo Ferraris’ di Spello, ‘Cavour-Marconi-Pascal’ e ‘Bonazzi-Lilli’ di Perugia, a cui si sono uniti nella fase finale anche i compagni maschi. Circa un centinaio gli studenti che sono stati impegnati in sfide di volley, basket e tchoukball al Palazzetto di San Marco a Perugia.

Il progetto “Nel corso della prima parte del progetto – ha spiegato Fabio Piergiovanni, consigliere nazionale Endas – sono stati effettuati studi per rilevare le buone pratiche già esistenti in materia, cui è seguito un sondaggio all’interno delle scuole per conoscere quali fossero le motivazioni che spingono le ragazze ad abbandonare o a non intraprendere l’attività sportiva. Questo è avvenuto anche in altre regioni italiane e Paesi europei, con la collaborazione scientifica della Cyprus University of technology, quali Gran Bretagna, Portogallo, Repubblica Ceca, Svezia e Turchia dove il progetto, che ha preso vita nel 2015, è stato portato avanti da associazioni partner”.

Play Egpis “Tenendo conto – ha continuato Piergiovanni – delle caratteristiche interne di ogni Paese dovute alla cultura, alle tradizioni, all’influenza delle religioni, al diverso sviluppo sociale e altro, si è poi individuata una metodologia per affrontare il problema e proposto alle ragazze un progetto pilota basato sul ‘fare sport divertendosi’. Nella fase successiva, i ‘Play Egpis’, insegnanti, allenatori e formatori hanno individuato insieme alle ragazze specifiche attività sportive ascoltando le loro preferenze e seguendo le indicazioni dei rappresentanti del progetto”.

I dati ufficiali Sul sito ufficiale del progetto egpis.eu si legge, infatti, di alcuni studi che rivelano come la partecipazione sportiva tra i bambini e gli adolescenti europei non sia coerente. Anche se una maggioranza di giovani tra i 15 e i 24 anni (64 per cento) fa esercizio fisico o pratica uno sport almeno una volta alla settimana, l’attività fisica tende a scendere nella fascia d’età compresa tra 13 e 17 anni nella maggior parte dei Paesi europei e la differenza tra i generi si fa più forte: il 74 per cento dei ragazzi esercita attività fisica su base regolare mentre la partecipazione tra le ragazze della stessa fascia di età è pari solo al 55 per cento.

 

Rossana Furfaro

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*