Sir Safety Conad Perugia battuta al PalaEvangelisti

In un PalaEvangelisti gremito di pubblico, i Block Devils fanno e disfano giocando senza la necessaria cattiveria i palloni importanti

Sir Volley, Solinas e Chiaccheroni: "Lo Sport non è solo agonis

Sir Safety Conad Perugia battuta al PalaEvangelisti

PERUGIA – Spreca una grossa occasione la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils, in un PalaEvangelisti stracolmo nonostante il giorno di festa, cadono al tie break, l’ennesimo della storia infinita tra Perugia e Verona, in gara 4 dei quarti di finale playoff ed ora, con l’inerzia tutta dalla parte scaligera, dovranno giocarsi tutto in gara 5 al PalaOlimpia mercoledì 6 aprile.
Non basta ai bianconeri il calore commovente e l’incitamento del pubblico perugino. Capitan Buti e compagni giocano con troppi alti e bassi e soprattutto mancano di determinazione nei momenti topici di secondo, terzo e quinto parziale, tutti finiti in volata e tutti conquistati dagli scaligeri.

I numeri del match, tutti a favore di Perugia o in equilibrio, dicono proprio questo perché poi nella pallavolo conta anche il coraggio e la qualità in alcuni momenti e stasera alla Sir è mancato proprio questo perché, vedi prima e quarta frazione, la squadra ha saputo anche esprimere una bella pallavolo.

Ma per meritarsi l’accesso alle semifinali scudetto serve di più ed onore alla Calzedonia che ci ha sempre creduto, trascinata dalla verve di Kovacevic, Sander e Starovic.
Perugia (24 per Atanasijevic, 25 in due per la coppia centrale Buti-Birarelli) mastica amaro e paga l’alternanza poco fruttifera in posto quattro dove né Russell, né il suo sostituto Fromm sono riusciti a mantenere costanza in attacco e ad essere spalla per un positivo Kaliberda.

Sono spalle al muro adesso i ragazzi di Kovac. La semifinale dovranno guadagnarsela a Verona in gara 5 con dieci giorni per prepararla al massimo e per smaltire le tossine di stasera. La pallavolo insegna che ogni partita fa storia a sé e certamente sarà così anche al PalaOlimpia. Ai Block Devils il compito di reagire e di meritarsi di proseguire il cammino in questi playoff.

LA CRONACA

Clima rovente al PalaEvangelisti al via. Sette confermati per Kovac e Giani. È di Perugia il primo break con l’ace di Atanasijevic (4-2). Mantiene il doppio vantaggio la squadra di Kovac con la pipe di Kaliberda (9-7). Grande scambio quello successivo chiuso dal maniout di Russell (10-7). Si vain panchina per il timeout tecnico con il muro di Buti su Sander (12-8). Si ripete in attacco ed al servizio il capitano bianconero (15-10). Scuote il PalaEvangelisti il contrattacco ed il successivo muro di Atanasijevic (18-11). Ace per Birarelli (21-13). Verona accorcia con il turno al servizio di Sander (22-17). Il muro di De Cecco su Kovacevic rimanda al servizio Perugia (23-17). Contrattacco a terra di Atanasijevic, set point Sir (24-17). L’errore di Kovacevic dà il vantaggio ai Block Devils (25-17).

Secondo set subito con Perugia avanti con il turno al servizio, con un ace, di Birarelli (4-1). Due di Russell in attacco ed ace di Atanasijevic (7-2). Verona torna a contatto con il muro di Baranowicz e gli errori di Buti ed Atanasijevic (8-7). Riparte la Sir con il muro di Kaliberda (11-8). Ancora ospiti a -1 con il muro di Anzani (11-10). Il contrattacco di Birarelli vale il 14-11, quello di Starovic il 14-13. L’ace dell’opposto serbo di Verona sigla la parità (14-14). Due di Atanasijevic (attacco ed ace) fruttano il nuovo +2 Sir (16-14), ma Sander, pure lui dai nove metri, impatta subito (16-16). Muro vincente per Birarelli (19-17). Parità a quota 20 con il punto di Sander e vantaggio ospite con il muro di Anzani (20-21). Parità con Birarelli (22-22). Starovic a segno, set point Verona (23-24). Si va ai vantaggi ed è ancora Starovic a chiudere (25-27).

+3 Perugia alla ripresa con il primo tempo di Buti e l’errore di Starovic (6-3). Distanza invariate dopo il primo tempo di Birarelli (9-6). Muro per Sander (9-8). Out Kaliberda ed ace Starovic (9-10). Dentro Fromm per Russell. +2 Calzedonia con la pipe di Sander (12-14). Parità con l’ace di Birarelli (17-17) e vantaggio Perugia con il maniout di Fromm (18-17). Ancora avanti gli ospiti con Zingel (19-21). Muro del neo entrato Spirito (19-22). Muro per De Cecco (21-22). Maniout Kovacevic, due set point Verona (22-24). Birarelli annulla (24-24). Fuori il servizio di De Cecco (24-25). Chiude Sander (24-26).

+2 Calzedonia nel quarto set con Sander (5-7). Pareggia Atanasijevic (7-7). Fuori Anzani (8-7). Doppio vantaggio bianconero con Atanasijeivc (10-8). L’invasione del muro scaligero porta al timeout tecnico (12-9). Scappa la Sir con la firma di Atanasijevic (15-9). Ancora “Magnum” (18-10). Il primo tempo di Buti (20-12). Pipe di Fromm (22-13). Set poin dopo il primo tempo di Birarelli (24-14). Accorcia Verona con Kovacevic al servizio (24-18). Il muro di Birarelli manda il match al tie break (25-18).

Break Calzedonia con Starovic (2-4). Ace “sporco” di Fromm (4-4). Ace di Buti (6-5). Kaliberda da posto due (8-7). Atanasijevic (10-9). Vantaggio ospite con Kovacevic (11-12). Muro di Anzani (11-13). È il break decisivo. L’ace di Kovacevic dà la vittoria a Verona (12-15).

VIDEO CHECK

1° SET: 3-2 (battuta Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (4-2)
1° SET: 4-3 (muro Verona) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (5-3)
1° SET: 11-8 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Verona per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (12-8)
1° SET: 13-10 (attacco Buti) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (14-10)
1° SET: 21-13 (battuta Birarelli) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (21-14)
3° SET: 9-8 (attacco Kaliberda) Video Check richiesto da: Verona per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Verona (9-9)
3° SET: 15-17 (battuta Anzani) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (16-17)
4° SET: 11-9 (muro Verona) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (12-9)
4° SET: 15-9 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (16-9)
5° SET: 2-3 (attacco Starovic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Verona (2-4)

I COMMENTI

Slobodan Kovac (Sir Safety Conad Perugia): “Purtroppo questa gara non è andata come doveva e come volevamo. Ci sono troppe fasi diverse nel nostro gioco, troppa alternanza, e sempre qualcosa che non va. Dobbiamo assolutamente cercare di fare qualcosa in più e velocemente”.

Giacomo Belli (Calzedonia Verona): “Siamo soddisfatti di aver riportato in parità la serie. Da gara 3 in poi sapevamo di non aver più niente da perdere e quindi abbiamo giocato con più coraggio e sfrontatezza e questo ci ha premiati”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA-CALZEDONIA VERONA 2-3
Parziali: 25-17, 25-27, 24-26, 25-18, 12-15
Durata Parziali: 29, 31, 30, 28, 19. Tot.: 2h 17’
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 24, Birarelli 14, Buti 11, Kaliberda 13, Russell 7, Giovi (libero), Tzioumakas, Fanuli, Fromm 7, Elia, Holt. N.E.: Dimitrov. All. Kovac, vice all. Fontana.
CALZEDONIA VERONA: Baranowicz 2, Starovic 21, Anzani 6, Zingel 7, Sander 20, Kovacevic 17, Pesaresi (libero), Bellei, Spirito 1, Lecat 1, Gitto 1. N.E.: Frigo (libero), Bucko. All. Giani, vice all. De Cecco.
Arbitri: Daniele Rapisarda – Vittorio Sampaolo
LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 10 ace, 60% ric. pos., 29% ric. prf., 49% att., 10 muri. VERONA: 18 b.s., 8 ace, 52% ric. pos., 31% ric. prf., 49% att., 10 muri.

Sir Safety

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*