Prevenzione melanoma, medici che si trasformano in attori

“La guerra del sale” commedia in vernacolo perugino al Teatro dell’ONAOSI

Prevenzione melanoma, medici che si trasformano in attori

Prevenzione melanoma, medici che si trasformano in attori

In Italia sono  quasi 15.000 i nuovi casi di melanoma, il tumore della pelle che crea  motivate preoccupazioni , nonostante  siano stati fatti sostanziali passi in avanti sia nella diagnosi che nella cura. L’Umbria è allineata su questi stessi dati e il coordinatore del melanoma della struttura complessa di Dermatologia dell’Azienda Ospedaliera di Perugia  Dr.Stefano Simonetti segue  attualmente in follow- up oltre 1000 pazienti, anche provenienti da fuori regione.

Purtroppo l’incidenza del melanoma tende  ad  aumentare  continuamente  tanto  è vero che in dieci anni in Italia i casi sono raddoppiati, passando dai  6.000  del  2004 ai  13500  del  2015, con costante progressione.

Alla luce di queste considerazioni,  la Associazione Umbra “No al Melanoma Onlus “ da anni elabora  significative strategie  sul fronte della prevenzione.

Insieme la ONLUS e la Compagnia Teatrale “I Mattacchioni” intendono  riproporre  una campagna educazionale per richiamare l’attenzione dei cittadini  sulla necessità di investire in prevenzione partendo dalle scuole, con  un programma capillare che coinvolga famiglie e studenti.

In questo contesto si inserisce la rappresentazione teatrale che vede   impegnati anche medici della struttura ospedaliera della Dermatologia di Perugia che, dismesso il camice bianco, indossano  i panni  di attori  e musicisti per recitare  in uno spettacolo teatrale in vernacolo perugino dal titolo  “La guerra del sale”, ambientato nella Perugia del ‘ 500.

La regia è stata affidata a Fausto Galassi, che ha firmato molte altre commedie dialettali di grande successo.   La rappresentazione  viene messa in scena dalla compagnia “I Mattacchioni” presso  il Teatro Unico del Collegio ONAOSI  nelle seguenti date ed orari : sabato 9 aprile ore 21; domenica 10 aprile ore 17;  venerdì 15 aprile ore 21; domenica 17 aprile ore 17. I biglietti, ad offerta, sono disponibili  presso la sede dell’Associazione.

L’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto alla produzione di un cartone animato con protagonista l’eroe SuperAdo (già ampiamente conosciuto nella nostra regione attraverso la distribuzione del fumetto),  che possa essere capillarmente divulgato nelle scuole elementari ed in luoghi pubblici.  Osserva il Dr Gian Marco Tomassini: “ La realizzazione di un cartone animato ci è sembrata un passaggio obbligato, visto che si tratta di un veicolo di comunicazione che ha un  grande impatto su un pubblico di giovani ed adulti , e la riprova  dell’efficacia si è accertata  con la realizzazione del fumetto, distribuito capillarmente in Umbria e grazie alle migliaia di visite che sono state fatte al  sito dell’No al Melanoma”.

Prevenzione melanoma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*