Perugina, Ricci: «Valorizzare e non vendere alcun marchio»

È quanto chiede il consigliere regionale Claudio Ricci che annuncia la presentazione di una mozione

Perugina, Ricci: «Valorizzare e non vendere alcun marchio» elezioni regionali 2015, la prima mozione sull'argomento) posto il tema dei costi della politica, a tutti i livelli, a partire dal parlamento e dal funzionamento delle regioni italiane.
Claudio Ricci

Perugina, Ricci: «Valorizzare e non vendere alcun marchio»

Qalorizzare, sviluppare e non vendere alcun marchio prodotto da Nestlè Perugina”. È quanto chiede il consigliere regionale Claudio Ricci (Ricci presidente) che annuncia la presentazione di una mozione con la quale propone di “acquisire elementi gestionali, finanziari e di marketing sulle reali prospettive del gruppo Nestlè Perugina da rappresentare, anche con una audizione a cui invitare i dirigenti aziendali, alla specifica commissione consiliare”.

Con l’atto, inoltre, “si invita la Giunta a sollecitare il gruppo Nestlè per tutelare, valorizzare e non vendere i marchi storici della Perugina e quelli principali siano adeguatamente promossi, con un piano di marketing mirato a svolgere un effetto di trascinamento commerciale per tutto il fatturato dell’azienda”.

“Prendo atto – prosegue Ricci – che recentemente il gruppo Nestlè Perugina ha prospettato un nuovo piano industriale, includente anche investimenti in linee produttive e valorizzazione di prodotti, confermando anche la centralità dello stabilimento di Perugia e dei prodotti correlati.

Si evidenziano, però, ancora incertezze, con ipotesi di vendita, per alcuni marchi storici di prodotti nati dalla famiglia di Luisa Spagnoli, come bene rappresentato dal recente film televisivo, e strategie da definire sul marketing di alcuni prodotti principali”.

Perugina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*