Perugia calcio, ritiro a Cavedago, chiusa la prima settimana di lavoro

Con l’amichevole fra Perugia “giallo” e Perugia “rosso” si è chiusa la prima settimana per il gruppo di Bucchi

Perugia calcio, ritiro a Cavedago, chiusa la prima settimana di lavoro. Con l’amichevole fra Perugia “giallo” e Perugia “rosso” si è chiusa la prima settimana di lavoro per il gruppo di Bucchi nel ritiro di Cavedago. La giornata però si è aperta con una seduta mattutina svolta interamente sotto un’incessante pioggia. Risveglio neuromuscolare e corsa in salita come antipasto del pomeriggio. Alle 17.30 l’amichevole davanti a circa 200 tifosi che si sono sobbarcati 1000 km (tra andata e ritorno) per non perdersi il secondo test di inizio stagione. La partita è stata anticipata da un lavoro tattico di circa mezz’ora.

Spettatore d’eccezione il presidente Santopadre che, accompagnato dal direttore sportivo Marcello Pizzimenti, dal Responsabile Osservatori Lazio Maurizio Valeri e dal Responsabile Tecnico Settore Giovanile Piero Lombardi, ha seguito da bordo campo entrambe le sedute colloquiando in varie occasioni con il tecnico Bucchi. Per la cronaca ha vinto il Perugia “giallo” 4-1 (tempi da 30’ minuti l’uno) con rete su rigore di Samuel Di Carmine, doppietta di Alexis Zapata (entrambe in contropiede a tu per tu con Santopadre) e Mbala Nzola, anche lui in contropiede. Per i “rossi” rete nel finale di Brighi che appoggia in rete su assist di Drole. Da segnalare due grandi interventi da una parte di Rosati su Drole e dall’altra di Elezaj su un tiro al volo di Di Carmine.

PERUGIA “giallo”: Rosati, Imparato (Badu), Chiosa, Zebli, Monaco, Volta, Guberti, Joss, Di Carmine (Nzola), Zapata, Fabinho.

PERUGIA “rosso”: Elezaj (Santopadre), Patrignani, Comotto, Brighi, Gualtieri, Belmonte, Drole, Ricci, Bianchi, Olausson, Buonaiuto.

Per Vitali, Alhassan, Del Prete, Viola, Vicaroni e Mirval lavoro differenziato.

“Ottimo test – ha dichiarato a fine gara il tecnico Bucchi – nonostante i carichi pesanti sono soddisfatto dal punto di vista fisico e tattico”. Un bilancio su questa prima settimana di ritiro. “Ho visto disponibilità ad apprendere e intensità di lavoro, si sta formando un bel gruppo”. Qualcuno che l’ha impressionata di più nel test odierno. “Se devo dirne uno scelgo Di Carmine – afferma Bucchi – lui è uno dei migliori attaccanti della Serie B e rimarrà con noi, farà grandi cose per il Perugia”.

Anche Stefano Guberti è soddisfatto di questa settimana. “Considerando i carichi di lavoro – dice il centrocampista – è stato un test positivo, normale un po’ di pesantezza nelle gambe”. Un giudizio sul lavoro svolto sin qui. “C’è grande impegno da parte di tutti noi ma soprattutto grande disponibilità verso il mister. La base del gruppo da cui ripartire è già buona, lotteremo per qualcosa di importante”. Che Perugia ti aspetti nel prossimo campionato. “Non voglio indicare una posizione però posso dire che saremo fastidiosi per tutti e potremo toglierci soddisfazioni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*