Primi d'Italia

A Perugia aumenta la raccolta differenziata, nonostante difficoltà Gesenu

Il Comune di Perugia è riuscito a superare l’obiettivo del 60% fissato dalla Regione Umbria

A Perugia aumenta la raccolta differenziata, nonostante difficoltà Gesenu

A Perugia aumenta la raccolta differenziata, nonostante difficoltà Gesenu PERUGIA – Il 2016 – afferma il Vice Sindaco Barelli – ha segnato un aumento della raccolta differenziata in città che ha raggiunto il 62,25 per cento. Il Comune di Perugia, pur fra le tante difficoltà connesse alle vicende giudiziarie che hanno interessato Gesenu, è, dunque, riuscito a superare l’obiettivo del 60% fissato dalla Regione Umbria con la delibera n. 34 del 2016. Tengo a sottolineare – prosegue Barelli – che anche il servizio nel centro storico ha registrato un miglioramento rispetto al sistema precedente attestandosi, nel primo anno, al 64,72%, con picchi del 70,4 nel mese di agosto, mentre l’automezzo Raccoglincentro ha segnato punte dell’85,4% di differenziata nel mese di ottobre 2016.

Attualmente – conclude il Vice Sindaco – stiamo valutando un’ipotesi progettuale predisposta dal gestore per eliminare la raccolta stradale nel resto della città così da poter finalmente giungere all’introduzione della tariffa puntuale. Anche per questo abbiamo chiesto, ed in parte ottenuto, da Gesenu una discontinuità rispetto al passato. L’amministrazione continuerà a seguire con molta attenzione l’evoluzione di Gesenu nell’esclusivo interesse dei cittadini di Perugia affinché venga garantito un servizio migliore con costi più contenuti e nel pieno rispetto dell’ambiente e della legalità. La collaborazione dei cittadini è determinante per incrementare la quantità e qualità della raccolta differenziata. Si invitano, quindi, tutti i cittadini a segnalare, tramite il Portale ambiente del Comune, ogni scorretta gestione o abbandono dei rifiuti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*