Leonelli (PD), “Bene la previsione di riconoscere il danno indiretto”

Vigileremo sulla conversione in legge del decreto che prevede tale stanziamento e poi lavoreremo per uno stanziamento più corposo

Leonelli (PD), "Bene la previsione di riconoscere il danno indiretto"
Leonelli (PD), “Bene la previsione di riconoscere il danno indiretto” PERUGIA – «L’annuncio dato ieri che la commissione Ambiente di Montecitorio ha previsto lo stanziamento di 23 milioni di euro per andare a risarcire i danni indiretti causati dal terremoto – spiega il Consigliere regionale del Partito Democratico Giacomo Leonelli (Pd) – rappresenta un segnale della volontà politica di accogliere quanto ho proposto a più riprese: accelerare ogni iniziativa utile per il riconoscimento di tali danni».
«Si tratta intanto – prosegue Leonelli – di un segnale positivo, che poi andrà necessariamente ampliato, mentre continuo a ritenere che, a livello regionale, occorra istituire una cabina di regia. Essa può essere rappresentata da una sottocommissione istituita ad hoc, che faccia una ricognizione puntuale di tutti i danni indiretti causati all’economia umbra dagli eventi sismici, a partire dalla fine di agosto, per poi farsi promotrice di una proposta politica organica a supporto del risarcimento degli stessi. Una necessità, riconosciuta da tutto il Consiglio regionale, e ancora più urgente ora che registriamo una volontà politica nazionale convergente in tal senso».
«Vigileremo quindi sulla conversione in legge del decreto che prevede ora tale stanziamento – conclude Leonelli – e poi lavoreremo per uno stanziamento più corposo, perché i danni indiretti nella nostra regione sono stati ingenti non solo nel settore turistico, purtroppo, ma anche molti altri ambiti produttivi. È comunque positiva la notizia che è stata recepita la necessità di rispondere concretamente, e in modo urgente, alle difficoltà di quanti hanno subito danni anche fuori dal cosiddetto “cratere”, mentre all’indomani del sisma del 1997, questa tipologia di danno fu riconosciuta solo all’interno del “cratere” stesso».
Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*