Intitolazione alcuni plessi scolastici a Castel del Piano, Mugnano e Fontignano [FOTO]

Ricordare personaggi importanti che con il loro impegno hanno permesso ai bambini di andare a scuola e di crescere al meglio

Intitolazione alcuni plessi scolastici a Castel del Piano, Mugnano e Fontignano
PERUGIA – Si è svolta questa mattina la cerimonia di intitolazione di alcuni plessi scolastici dell’Istituto comprensivo 6, tra Castel dl Piano, Mugnano e Fontignano, alla presenza del Sindaco Andrea Romizi e degli assessori Dramane Wagué ed Emanuele Prisco.

Il primo appuntamento si è svolto a Castel del Piano Sud, dove la scuole dell’infanzia di Via Pedini è stata intitolata all’imprenditrice perugina Luisa Spagnoli, “una grande donna – ha detto il sindaco – una grande perugina, una grande innovatrice, un esempio sicuramente importante.” Un’altra scuola dell’infanzia di Castel del Piano, questa volta in Via dell’Armonia, è stata invece intitolata a Bruno Munari, artista, designer e scrittore milanese, definito uno dei massimi esponenti dell’espressività artistica del XX secolo.

A Mugnano, è stata invece la scuola primaria di Via Costanza ad essere protagonista della cerimonia di intitolazione ai Fratelli Grimm, autori di tante fiabe che ancora oggi continuano ad allietare e a popolare la fantasia dei bambini – da Cappuccetto Rosso e Cenerentola fino a Biancaneve e Hansel e Gretel -, mentre la scuola dell’infanzia è stata dedicata a Mario Lodi, maestro, scrittore e pedagogista del secondo dopoguerra, a cui si deve il cambiamento dell’impegno del mondo della scuola nei confronti dei piccoli allievi.

Infine, la scuola dell’infanzia di Via Francesca 8 a Fontignano è stata intitolata a Loris Malaguzzi, anch’egli insegnante e pedagogista, impegnato per migliorare la condizione culturale dei bambini in Italia, tra gli anni 50 e 90. “Non solo i nostri bambini – ha affermato il sindaco Romizi in occasione delle varie cerimonie – ma anche noi adulti abbiamo sempre bisogno di esempi positivi a cui richiamarci. Le intitolazioni di oggi vanno proprio in questo senso, ricordare personaggi importanti che con il loro impegno hanno permesso ai bambini di andare a scuola e di crescere al meglio.”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*