Giubileo diocesano operatori sanitari, a Perugia il 9 ottobre

Un importante evento rivolto a quanti si prendono cura dei malati

Giubileo diocesano operatori sanitari, a Perugia il 9 ottobre

Giubileo diocesano operatori sanitari, a Perugia il 9 ottobre. Promosso dall’Ufficio per la Pastorale della salute6 dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, il Giubileo diocesano degli operatori sanitari, in programma nel capoluogo umbro domenica 9 ottobre (ore 15.30-17.30), è rivolto e coinvolge i professionisti della salute e quanti operano come volontari in tale ambito nelle strutture sia pubbliche che private. Si tratta di un importante evento ecclesiale, che ha avuto la sua fase preparatoria nel mese di settembre attraverso quattro incontri su tematiche specifiche di questo Giubileo, tenutisi presso la chiesa dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” e nel vicino Residence “Daniele Chianelli” per malati oncologici e loro familiari.

Gli incontri sono stati curati dai movimenti ecclesiali Cammino Neocatecumenale, Comunione e Liberazione, Rinnovamento nello Spirito-Comunità Magnificat e dal gruppo di preghiera “La Compagnia”. Nello stile di ciascuna di queste realtà, sono state animate delle preghiere ed offerte riflessioni-testimonianze sull’incontro quotidiano di persone con gravi sofferenze, che «sono una domanda continua sul senso della vita», sulla dimensione spirituale nel processo di cura del malato, sull’essere umanamente e professionalmente dei “buoni samaritani” con chi soffre e l’importanza per i cristiani di stare accanto ai malati per «dare gloria a Dio».

Il Giubileo degli operatori sanitari inizierà nella chiesa di Sant’Andrea delle Fratte, alle ore 15.30, con l’arrivo dei partecipanti accolti dal vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti e dal direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute Stefano Cusco. Mons. Giulietti terrà una catechesi sul significato di questo Giubileo e termine i partecipanti compiranno un breve pellegrinaggio fino alla chiesa dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia”, dove, alle ore 17.30, il cardinale Gualtiero Bassetti presiederà la celebrazione eucaristica giubilare.

All’evento, ricorda il dott. Cusco, «sono invitati anche il personale amministrativo e tecnico ospedaliero e di strutture di accoglienza socio-sanitarie e quanti svolgono opera di volontariato in collaborazione con queste realtà, tra cui la Croce Rossa, la Misericordia, l’Unitalsi, il Centro volontari della sofferenza (Cvs) e l’Associazione perugina di volontariato (Apv) promossa dalla Caritas diocesana».

«E’ particolarmente significativo questo appuntamento ecclesiale, ma anche di spessore socio-sanitario, nell’Anno Santo Straordinario della Misericordia – sottolinea il direttore Cusco –. Confidiamo che i tanti professionisti della salute sappiano raccogliere questo prezioso invito partecipando numerosi a questo evento giubilare. Quanti operano nel mondo della Salute hanno una speciale occasione quotidiana di essere credibile segno e strumento della misericordia di Dio nei confronti di malati, familiari, colleghi che incontrano nei luoghi di sofferenza e cura. Particolare segno di comunione ecclesiale è stata la partecipazione di alcuni movimenti agli eventi preparatori fornendo un’esperienza unica dell’incontro con il Salvatore». E’ un’esperienza, conclude il dott. Cusco, che «consegna un particolare patrimonio all’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute, che già da tempo sulla scorta delle Visite di ambiente, che il nostro cardinale ha voluto far precedere l’avvio della Visita pastorale, vuole creare una rete di comunicazione diretta e costante tra tutti gli operatori».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*