Giacomo Leonelli attacca Beppe Grillo, si rispetti la Perugia-Assisi e i simboli Francescani

Non è uno spot pubblicitario e i suoi valori sono patrimonio di tutti, non un vestito da cucirsi addosso per fini elettorali

Trasporto pubblico locale, criteri di riparto delle risorse del Piano, intervengono Leonelli e Casciari

Giacomo Leonelli attacca Beppe Grillo, si rispetti la Perugia-Assisi

PERUGIA – “La Perugia – Assisi non è uno spot pubblicitario da copiare. È qualcosa di profondo è radicato dentro le coscienze e i valori della nostra Regione. Valori fatti di pace, non violenza e solidarietà di cui tutti noi siamo orgogliosi. Valori che mal si conciliano però con le campagne d’odio e le aggressioni verbali di un modo di far politica troppo spesso affine al Movimento 5 Stelle. Beppe Grillo ci rispetti dunque. Rispetti la storia dell’ Umbria, della Perugia-Assisi e del pensiero di Aldo Capitini senza tentare di cucirsi addosso un portato valoriale di tutti e che francamente non pare proprio calzargli a pennello. Lo scrive in una nota del segretario regionale del Pd Umbria, Giacomo Leonelli, sulla marcia dei 5stelle.

Poi nel merito ci confronteremo: sul disagio sociale e sulla lotta alla povertà, rispetto alla quale rivendichiamo con orgoglio che siamo stati i primi in Umbria, su proposta del PD a sperimentare quel reddito d’inclusione che ha già dato una risposta concreta a circa 1.000 umbri e che poi è stato esteso dal governo Gentiloni a tutto il paese.

Nessuno di noi si sottrarrà al confronto dunque, ma senza cedere di un millimetro rispetto alla necessità di preservare  quel patrimonio comune di valori e spiritualità francescana che contraddistingue la nostra storia e la nostra comunità regionale che non merita di essere tirato dalla giacchetta in un tweet o in un post da chi antepone la mera, e a volte squallida,  propaganda elettorale a tutto il resto.”

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*