Fibra Ottica Perugia, Bori e Bistocchi, centro Storico patchwork

Gli interventi, necessari per imprese e cittadini perugini, stanno creando problemi alla viabilità

Fibra Ottica Perugia, Bori e Bistocchi, centro Storico patchwork

Fibra Ottica Perugia, Bori e Bistocchi, centro Storico patchwork PERUGIA – I lavori per il passaggio della fibra ottica dopo aver dissestato le strade della periferia e delle frazioni stanno approdando in Centro Storico. Oltre alle “minitrincee”, pericolosissime per ciclisti e motociclisti, ed ai ripristini fatti alla carlona ed in contravvenzione del Regolamento per gli scavi del sottosuolo ora assistiamo a scavi fatti lungo le vie del Centro con mezzi meccanici sovradimensionati che, all’interno delle mura, rischiano di causare l’effetto elefante nella cristalleria come è avvenuto già nella zona di via Alessi.

Vicoli e vie cittadine stanno progressivamente tornando ai “fasti” del ‘700 con la sede viaria disselciata e con il fondo in terra battuta. Dove insistono sampietrini e pietra serena da riposizionare alla fine dei lavori la situazione è al limite del surreale: i blocchi vengono rimessi nella sede stradale senza la benché minima attenzione utilizzando malte cementizie di colori diversi trasformando, ad esempio, una zona come piazza Matteotti oggetto qualche anno fa di una importantissima opera di recupero in una specie di coperta patchwork o, visto il periodo carnevalesco, in un vestito di Arlecchino che, purtroppo rimarrà anche ben oltre la prossima Quaresima.

I lavori sono un’azione positiva e che appoggiamo, ma gli interventi, necessari per imprese e cittadini perugini, stanno creando problemi alla viabilità sia durante l’apertura dei cantieri che dopo (le foto pubblicate dall’inizio dei lavori ad oggi lo dimostrano chiaramente) Il timore vero, a questo punto, è che Perugia sia utilizzata come cavia per sperimentare problemi e danni causati dal passaggio della fibra all’interno di aree urbane densamente abitate.

Speriamo che, quanto prima, come ci è stato assicurato dopo la discussione di un nostro ordine del giorno in commissione, chi è preposto alla verifica di questi lavori intervenga per sanzionare interventi fatti senza la minima attenzione sia in Centro che nelle periferie lasciando veri e propri sfregi nelle pavimentazioni cittadine; non ci sembra il caso di dover barattare il decoro urbano con la fibra ottica visto che alle società appaltatrici del servizio il Comune di Perugia deve richiedere interventi “in guanti bianchi” sia nelle periferie che, soprattutto, in Centro Storico.

Tommaso Bori
Sarah Bistocchi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*