Primi d'Italia

Fashion Mover “La moda va in Minimetrò” ha fatto centro

Grande successo per l'iniziativa che si è tenuta domenica scorsa in Piazza Umbria Jazz, presso il terminal di Pian di Massiano di Perugia

Fashion Mover "La moda va in Minimetrò" ha fatto centro

Fashion Mover “La moda va in Minimetrò” ha fatto centro PERUGIA – Fashion Mover “La moda va in Minimetrò” ha fatto centro. Grande successo per l’iniziativa che si è tenuta domenica scorsa in Piazza Umbria Jazz, presso il terminal di Pian di Massiano di Perugia. Il minimetrò, per la prima volta dal giorno della sua inaugurazione, ha aperto le porte ad un evento unico che ha miscelato architettura, design, moda, storia e bellezza. Molte sono state le persone che sono accorse per assistere alla prima sfilata Urban Style di Perugia, realizzata da Premium City Srl, ovvero Euro Sereni e Leonardo Mariani, in collaborazione con Linda Boranga.

 

Un evento unico che ha visto la stazione di via Cortonese sede del back stage dell’iniziativa dove le modelle si sono preparate per raggiungere la passerella, il terminal di Pian di Massiano, direttamente dalle navette della metropolitana disegnata da Jean Nouvel per un effetto originale ed esclusivo. Il coordinamento della sfilata è stato affidato all’esperienza di Laura Cartocci coadiuvata da Federica Bardani e Nicoletta Utzeri. Ha presentato l’evento Silvia Epi mentre le musiche sono state di dj Gianluca Rastelli.

 

Sono state venti le realtà perugine che sono state catturate dalla curiosità e hanno aderito all’iniziativa, insieme a due aziende dal profilo internazionale come Rocco Ragni Cashmere e TUUM gioielli. Fashion Mover, che ha avuto il patrocinio del Comune di Perugia, ha aperto con la sfilata dei rioni di “Perugia 1416”, la manifestazione in programma in questo fine settimana nella necropoli della città.

 

Tra i presenti l’assessore al commercio del Comune, Cristiana Casaioli, e la regista Raffaella Covino, che di recente ha presentato il film “Dammi una mano”, realizzato a budget zero e girato completamente in Umbria.

 

Luana Pioppi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*