Erika Borghesi, bene approvazione modifiche TARI

La scuola di Villa Pitignano di Perugia ancora nel limbo
Erika Borghesi PD

Erika Borghesi, bene approvazione modifiche TARI

Desidero esprimere soddisfazione per l’approvazione all’unanimità in sede di riunione congiunta della I e II Commissione Consiliare Permanente di questa mattina, di importanti modifiche al Regolamento per la TARI, che hanno visto alcune proposte a mia firma recepite all’unanimità. Si tratta di un tema molto sentito dalla cittadinanza, in particolare da coloro che risiedono in zone prossime agli impianti di conferimento dei rifiuti, in quanto queste persone, come stabilito anche dalla Legge regionale del 2009, hanno diritto a ricevere indennità per i disagi che devono affrontare dato i luoghi in cui risiedono.

Da molto tempo ho seguito l’evolversi di questo problema, ed ho cercato di adoperarmi affinché esso venisse riconosciuto e l’Amministrazione comunale recepisse con dei criteri certi quanto previsto dalla legge regionale.

Lo scorso anno, avevo proposto con un apposito Ordine del giorno, che il Sindaco e la Giunta comunale si adoperassero affinché, attraverso opportune modifiche al Regolamento comunale per la TARI, gli utenti che vivono quotidianamente il disagio di risiedere nelle aree limitrofe agli impianti di conferimento dei rifiuti, potessero beneficiare di agevolazioni tariffarie in tema di utenze domestiche; atto divenuto delibera del Consiglio comunale nel febbraio 2015.

Oggi finalmente, è stato approvato dalle 2 Commissioni congiunte la delibera che potrà essere ratificata dal Consiglio comunale e che porterà a far ottenere ai cittadini interessati le agevolazioni a loro giustamente riservate. successo In particolare, esprimo compiacimento per il risultato ottenuto, poiché questa mattina sono state approvate all’unanimità 2 proposte di modifica della Preconsiliare a mia firma.

Innanzitutto, è stato eliminato il paragrafo in cui veniva specificato che negli anni precedenti, le somme relative all’indennità di disagio ambientale sono state utilizzate per interventi di sviluppo ambientale e l’implementazione di servizi; la motivazione di tale modifica è data dal fatto che, per quanto riguarda l’indennità di disagio ambientale riferita agli anni precedenti al 2015, sono attualmente a disposizione circa 1 milione e 700 mila euro.

Inoltre, fatto che ritengo molto rilevante, è stato sancito, su mia proposta, che le indennità da disagio ambientale verranno concesse agli aventi diritto, secondo modalità stabilite con atto di natura dirigenziale, a condizione che l’utente sia in regola con il pagamento della TARI. In sostanza, i cittadini che hanno diritto alle agevolazioni non dovranno inoltrare autonomamente la richiesta di indennizzo, ma questa, verrà loro riconosciuta automaticamente. Mi auguro a questo punto che il Consiglio comunale ratifichi definitivamente e con celerità le modifiche al Regolamento TARI approvate questa mattina, di modo che i cittadini che si sono trovati, loro malgrado, a vivere in una situazione di disagio ambientale, si vedano riconosciuti concretamente i propri diritti e le agevolazioni a loro assegnate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*