E’ morto Shimon Peres, il costruttore di pace, il ricordo di Marini

La Regione Umbria collabora da oltre 10 anni al progetto"Saving children"

E’ morto Shimon Peres, il costruttore di pace, il ricordo della Presidente dell’Umbria. Questa notte  è morto SHIMON PERES. Una grande personalità mondiale, costruttore di pace, provò con tutta la sua intelligenza a far dialogare e convivere i cittadini israeliani e palestinesi. Leader laburista, socialista utopico, visionario, fu un idealista pragmatico. Politicamente fu soprannominato “the loser” perché non riusciva mai a vincere le elezioni. Premio Nobel per la Pace nel 1994,  fu eletto Presidente di Israele e rimase in carica fino al 2014 con autorevolezza e passione civile.

Ho avuto l’opportunità ed il privilegio di conoscerlo. Nel 2011 grazie alla mia amica Manuela Dviri e a tutti gli amici della Fondazione PERES ho potuto incontrare il Presidente PERES in un lungo colloquio privato. Le parlai dell’Umbria, volle conoscere le nostre città, la mia visione delle cose del mondo, le ragioni dei forti legami con Israele ed i Territori palestinesi. Nel 2013 venne per la prima volta in Umbria, ad Assisi e ricevette la cittadinanza onoraria per la Pace.

Fui invitata da lui a pranzo in un agriturismo a Nocera , ritrovandomi a tavola difronte a lui per due ore di dialogo sulla politica, l’Italia, il mondo …per me fu una grande emozione poter aver difronte un vero “leone” della Pace, personalità mondiale che con rarità storica emergono nel panorama mondiale. E poi l’invito ricevuto nella sua festa privata a Tel Aviv per i suoi 90 anni al PERES, come noi chiamiamo la sede della Fondazione, che mi fece sentire parte di un gruppo.

La Regione Umbria collabora da oltre 10 anni al progetto”Saving children” della Fondazione PERES che permette di curare bambini palestinesi negli ospedali israeliani.
Anche in questo SHIMON PERES è stato un grande, lavorare concretamente alla costruzione di condizioni di pace nella società civile israeliana e palestinese. Shimon PERES è stato amato come pochi al mondo.  Addio Presidente

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*