Degustazione artistica alla cantina Goretti di Perugia

Torre Goretti
la Torre della Cantina Goretti

Vino, cibo, arte e musica: questo è il connubio coinvolgente per una giornata dedicata alla degustazione della migliore selezione dei vini delle cantine Goretti di Perugia e Montefalco. L’evento, in programma giovedì 16 giugno alle ore 13,30, sarà dedicato ad una delegazione di ospiti statunitensi accompagnati dal tour Operator Peter D’Attoma, della Davinci Custom Travel & Tours dell’Ohio.

Gli ospiti della cantina Goretti potranno “gustare la dolce vita italiana” mentre il maestro di pittura Stefano Cianti, ispirandosi ai piatti tipici e tradizionali dello chef, dipingerà in un contesto di live performing art, i dipinti saranno realizzati al momento in base alle sensazioni ed alle emozioni trasmesse dai vini Goretti, dal gusto dei piatti e alle note della musica.

Sono stati selezionati 4 vini tra i più rappresentativi della gamma in abbinamento ai 4 piatti, realizzati in espresso dallo chef durante la preparazione in show cooking presso la sala Marcella, così denominata in onore della “Nonna Marcella”, scrittrice di un libro di ricette tradizionali tradotto in 14 lingue. La nuova struttura adiacente alla Torre Goretti del XII secolo situata a Pila, sede logistica della cantina familiare di Perugia, è nata dall’amore per gli ingredienti locali e naturali che caratterizzano la nostra cucina ed è un’importante strumento per far conoscere e tramandare l’enogastronomia italiana e locale in particolare.

I vini che saranno degustati dagli ospiti statunitensi sono: il Grechetto DOC Colli Perugini, bianco autoctono con un giusto binomio di freschezza-sapidità; Il Moggio IGT, Grechetto 100% vellutato con spiccata finezza e personalità; L’Arringatore DOC Colli Perugini, eccellenza storica della cantina e il Sagrantino di Montefalco DOCG Goretti, vino di grande struttura e prorompenza.

Il connubio tra gli ingredienti della giornata creerà una vera esperienza emozionale che permetterà di far conoscere sapori e sensazioni che solo l’Italia e in particolare l’Umbria sa esprimere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*