Convegno di Avanti Tutta su “Effetti dell’attività fisica sul sistema cardiovascolare”

Si terrà venerdì 17 marzo alle 21. L’ingresso è libero. Ne parleranno i dottori Luca Paglialunga e Chiara Bennati. Introduce Leonardo Cenci

Un momento di un convegno di Avanti Tutta

Convegno di Avanti Tutta su “Effetti dell’attività fisica sul sistema cardiovascolare” PERUGIA – Tempo di primavera e di rimettersi in movimento in vista dell’estate. Ma l’attività fisica dovrebbe essere fatta tutto l’anno, non solo in previsione della prova costume. Di questo si parlerà venerdì 17 marzo alle ore 21, presso la sede dell’associazione situata in via Pietro Tuzi 7 a Perugia. Il secondo appuntamento del 2017 promosso da Avanti Tutta onlus avrà il seguente titolo: “Effetti dell’attività fisica sul sistema cardiovascolare”.

Ne parleranno Luca Paglialunga, medico dell’Oncologia Medica dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, e Chiara Bennati, medico dell’Oncologia Medica Ravenna (expertise patologia polmonare), che collabora nel gruppo del dottor Cappuzzo. Introdurrà il convegno Leonardo Cenci.

Slogan dei convegni del 2017 sarà: “Ingrassiamoci di salute!” (#IngrassiamociDiSalute). L’ingresso all’iniziativa è libero.

Mission di Avanti Tutta

Avanti Tutta Onlus nasce il 13 giugno 2013 da una idea di Leonardo Cenci, appassionato di sport, con la corsa nel cuore, che sta combattendo da oltre tre anni contro la malattia.

Slogan dell’associazione è: «Combattere il cancro si può e si deve!».

«Come dimostrano i più recenti studi scientifici, il cancro è e sarà sempre più una malattia curabile ed il successo è da attribuire alla prevenzione, intesa come miglior  lleato per far migliorare la qualità della vita dei malati affetti da questo male». 

È questo il messaggio che Leonardo Cenci sta diffondendo per dare a tutti speranza, coraggio ed ottimismo e che rendono lui e la sua associazione unica nel suo  genere.

La mission di Avanti Tutta Onlus è quella di dare dignità ai malati di cancro, di promuovere la pratica sportiva nei protocolli di terapia contro il cancro, uno  stile di vita corretto e sano e di favorire una campagna di solidarietà per acquistare materiale per il reparto di oncologia dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.

L’associazione fino ad ora ha effettuato donazioni in attrezzature e borse di studio per la ricerca «perché non c’è cura senza ricerca» afferma Leonardo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*