Unipegaso

Figlio coppia gay, Bori e Bistocchi, sindaco rifiuta di riconoscere identità

Tutti i Comuni con richieste analoghe in Italia non hanno rifiutato la trascrizione dell’atto di nascita del bambino

Degrado Perugia, Fontana di Fontenuovo, pregevole manufatto abbandonato

Figlio coppia gay, Bori e Bistocchi, sindaco rifiuta di riconoscere identità

I consiglieri PD Bori e Bistocchi hanno presentato un’interrogazione per chiedere alla giunta chiarimenti sulla decisione degli uffici di negare la trascrizione dell’atto di nascita di un bambino nato all’estero da una coppia gay. Rilevano gli istanti che questa decisione è in contrasto con quanto accaduto in altre città (trascrizione parziale) e con gli indirizzi degli organi giurisdizionali.

Di seguito l’interrogazione:

“La stampa locale e quella nazionale hanno riportato la storia di un bambino di sei mesi nato in Spagna da una coppia di ragazze perugine.

La coppia ha richiesto al Comune di Perugia la trascrizione dell’atto di nascita del bambino, così da riconoscerne l’identità e poter avere i documenti necessari per viaggiare e tornare nel nostro paese.

– visto che:

Tutti i Comuni con richieste analoghe in Italia non hanno rifiutato la trascrizione dell’atto di nascita del bambino, ma lo hanno parzialmente trascritto riconoscendone l’identità e la possibilità di richiedere i documenti.

I tribunali di molte città e persino la Cassazione si sono già espressi più volte ordinando ai comuni reticenti di procedere alla trascrizione in toto, non solo parziale.

– si interroga il Sindaco e la Giunta su:

Quali siano i criteri adottati e le motivazioni che hanno spinto la sua persona, con atto formale, a rifiutare la trascrizione dell’atto di nascita del bambino per motivi di ordine pubblico.

Se è al corrente che questo è il primo caso in Italia di rifiuto totale di trascrizione di un atto di nascita, dunque di identità e documenti, ad un bambino nato all’estero da genitori italiani”.

 

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento su Figlio coppia gay, Bori e Bistocchi, sindaco rifiuta di riconoscere identità

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*