Calo di prenotazioni in Umbria, Squarta, centinaia di umbri rischiano il lavoro

Neanche le festività natalizie hanno aiutato gli imprenditori a rialzare la testa

Chiusura tratta ferroviaria stazione Sant’Anna, Squarta, aumenterà traffico Perugia

Calo di prenotazioni in Umbria, Squarta, centinaia di umbri rischiano il lavoro PERUGIA – “Sviluppumbria si desti dal torpore e metta a punto strategie per consentire all’Umbria di rilanciare il turismo. Lo chiede l’economia, lo pretendono centinaia di imprenditori e di lavoratori che pagano le tasse e rischiano di rimanere a casa per l’inerzia di una struttura incapace di contenere la disinformazione della stampa nazionale e internazionale”. Lo afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo Cesaroni, Marco Squarta, spiegando che “alberghi, ristoranti ed esercizi commerciali dell’Umbria sono stati messi in ginocchio dal terremoto e dalla disinformazione della stampa nazionale e internazionale. Neanche le festività natalizie hanno aiutato gli imprenditori a rialzare la testa”.

Sottolineando “il calo di prenotazioni in Umbria e gli ultimi mesi neri per le attività ricettive” Squarta rimarca che “anche stamani c’è stata un’altra scossa. E non si capisce cosa stia facendo Sviluppumbria per contenere le perdite di turisti. Se le cose non cambieranno centinaia di persone corrono il rischio di rimanere senza lavoro. Sono necessari maggiori investimenti per attrarre visitatori nella nostra splendida regione”.

Il consigliere di opposizione attacca dunque Sviluppumbria, “società partecipata della Regione che ha tra i propri compiti istituzionali proprio la promozione turistica mediante la comunicazione delle unicità e l’attrattività del territorio regionale, anche mediante l’utilizzo dei social media. “Effetti, se non negativi, non se ne sono visti – conclude il consigliere regionale – a differenza delle politiche fallimentari come quelle dell’aeroporto che già prima del sisma avevano fatto diminuire il numero degli arrivi”.

Print Friendly

2 Commenti su Calo di prenotazioni in Umbria, Squarta, centinaia di umbri rischiano il lavoro

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*