Calcio, Perugia-Bari, Mister Bucchi: “Il Bari è una corazzata… ”

Sono indisponibili solo Drole e Nicastro

Christian Bucchi ha annunciato la formazione del derby. Foto di Umbria Radio
Foto di Umbria Radio

Calcio, Perugia-Bari, Mister Bucchi: “Il Bari è una corazzata… ”. Conferenza stampa di vigilia per mister Bucchi prima della prima gara in casa allo stadio Renato Curi per i grifoni dopo il buon pareggio ottenuto lunedì in trasferta contro il Cesena secondo quanto raccolto da Umbria Radio, la radio ufficiale del Perugia Calcio. È un Cristian Bucchi sereno e carico allo stesso tempo quello che parla alla vigilia della sfida di domani sera al Curi contro il Bari. Si inizia, ovviamente, con la finestra di mercato appena chiusa: “Sono soddisfatto perché la società ha fatto tutto quello che poteva ma finalmente le trattative sono chiuse e potremo pensare solo a giocare”.

Poi il tecnico biancorosso snocciola la formazione già alla vigilia: “Sono indisponibili solo Drole e Nicastro e giocheremo con Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Chiosa; Brighi, Ricci, Dezi; Zapata, Bianchi, Guberti. Perché do la formazione prima? Perché voglio che la mia squadra abbia una sua identità e che i giocatori preparino mentalmente la loro prestazione già dal sabato, sia chi va in campo dall’inizio sia chi parte dalla panchina per essere decisivi in corsa. Alhassan e Zebli hanno giocato benissimo l’ultima partita ma siamo tanti e di volta in volta sceglierò in base a condizione e caratteristiche. Il regista? Non ne abbiamo preso uno classico perché abbiamo tanti centrocampisti in grado di impostare e inserirsi, compreso Acampora che sarà convocato, e preferiamo dunque che ci sia rotazione in mediana durante il match e ho visto che anche i ragazzi si divertono”.

Bucchi analizza poi gli avversari: “Il Bari è una corazzata, tosta e solida come il suo allenatore Stellone che ha già vinto due campionati e l’anno scorso era in A. Noi invece siamo una squadra che deve ancora crearsi la propria identità ma siamo già feroci, perché noi vogliamo vincere e giocare davanti ai nostri tifosi ci darà ancora più carica. Pian piano anche la condizione sta crescendo e speriamo di arrivare a tenere 90′ allo stesso livello. Alla squadra chiederò lo stesso atteggiamento di Cesena ma voglio vedere dei miglioramenti perché anche lì abbiamo commesso degli errori di lettura delle situazioni e ci siamo un po’ rilassati dopo il gol, invece noi dobbiamo tendere alla perfezione. Peccato aver preso gol su calcio piazzato, anche se i romagnoli hanno diversi giocatori alti e strutturati e diventano difficili da marcare.

Bianchi? Ha fatto molto bene, giocando per la squadra e facendo i giusti movimenti, purtroppo è stato un po’ sfortunato perché abbiamo sbagliato diversi cross. Ora però c’è da pensare al Bari, siamo contenti dei complimenti ricevuti dopo i match col Carpi e il Cesena ma dobbiamo considerarli solo un punto di partenza, cullarsi già sugli allori sarebbe deleterio. L’importante, lo ripeto, sarà tenere lo stesso atteggiamento e non snaturare la nostra filosofia di gioco”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*