Bellezza e qualità, Leonelli, lavoriamo per una legge regionale

Servono proposte concrete che lancino un dibattito nella società regionale

Rapporto Aur, Leonelli: "Uscire dalla crisi solo aggredendo povertà e disuguaglianze"
Bellezza e qualità, Leonelli, lavoriamo per una legge regionale. “Bellezza e qualità sono il dna dell’Umbria. Una regione dal grande patrimonio artistico, culturale e paesaggistico, che in questi anni ha pagato a caro prezzo la crisi economica, ma che dal 2015 da segnali importanti di ripresa attraverso alcuni indicatori economici (tra gli altri: l’Umbria è la seconda regione per contratti a tempo indeterminato e la media regionale sull’export è quasi raddoppiata rispetto alla media la nazionale).
La sensazione è quindi che siamo in una fase di transizione tra un ciclo che si è chiuso e uno che è ancora tutto da costruire.  E dunque, bellezza e qualità posso essere gli assi portanti del futuro della nostra regione? Noi crediamo di si”. Così, in una nota, il segretario del Pd Umbria Giacomo Leonelli, che aggiunge: “Ma non bastano parole e buone intenzioni, servono proposte concrete, che a partire da temi come riqualificazione, promozione, paesaggio e cultura, lancino un dibattito nella società regionale diffusa sul quale possa essere costruito quell’insieme di scelte strategiche e di interventi capaci di rendere bellezza e qualità non solo delle splendide suggestioni, ma un fattore di sviluppo fondamentale per l’Umbria”.
“Ne parleremo – annuncia, dunque, Leonelli – con Brunello Cucinelli, Catiuscia Marini e Tommaso Nannicini e con tutti coloro che vorranno portare un proprio contributo venerdì 22 luglio alla Villa del Colle del Cardinale”.
Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*