Aeroporto, Galgano: «Situazione allarmante»

Rischia di produrre conseguenze gravissime su tutta l’economia regionale

Ex Merloni, Galgano (CI): Governo riconosca area di crisi complessa
Adriana Galgano

Aeroporto, Galgano: «Situazione allarmante»

“Dopo Ryanair, ora è Alitalia adessere intenzionata a chiudere i voli verso Roma. Quella dell’aeroporto San Francesco di Assisi è una situazione sempre più allarmante che rischia di produrre conseguenze gravissime su tutta l’economia regionale. Eppure per le istituzioni locali, a cominciare dalla Regione, sembra essere l’ultima delle preoccupazioni”. A dirlo la deputata del gruppo di Scelta Civica, Adriana Galgano che evidenzia come “quello dello scalo umbro sia soltanto l’ultimo esempio di una gestione pessima delle infrastrutture umbre che ha portato la nostra regione ad essere tagliata fuori dai crocevia nazionali perdendo di attrattività per gli investitori nazionali e internazionali”.

“L’incapacità di reperire risorse e di spendere efficacemente le poche che si ottengono per rilanciare il sistema infrastrutturale – continua – hanno fatto dell’Umbria una regione sempre più isolata e nella quale spostarsi è un’odissea. A cominciare dai problemi di sicurezza della ex Fcu, con la tratta Città di Castello-Umbertide chiusa a tempo indeterminato, per proseguire con la rete ferroviaria in gran parte a binario unico a causa del mancato raddoppio della Spoleto-Campello e della Spoleto-Terni. A chiudere il cerchio, poi – afferma Galgano – la decisione assurda di far passare l’Alta velocità in Toscana con la stazione MedioEtruria cui si aggiunge ora la crisi dell’aeroporto”.

“Tutto questo pesa sulle spalledelle migliaia di pendolari e turisti che si trovano a dover fare i conti con una rete infrastrutturale obsoleta e inadeguata ai bisogni dell’utenza – chiude la deputata – e mina le possibilità di rilancio dell’economia umbra costituendo un deterrente formidabile all’ingresso di nuove aziende e di capitali. Un circolo vizioso alimentato dall’incapacità della politica locale che sembra più concentrata a risolvere le beghe interne ai partiti piuttosto che a porre un freno al declino della regione. E’ ora che le istituzioni comprendano che le infrastrutture sono una priorità e agiscano di conseguenza”.

Aeroporto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*