8 ottobre 2016: Giornata contro il bullismo e le violenze [VIDEO]

Bullismo e violenze: prevenire e condividere insieme per contrastarne il fenomeno.

Una giornata, sabato 8 ottobre, per discutere tra più soggetti di bullismo a Perugia

8 ottobre 2016: Giornata contro il bullismo e le violenze –  L’Associazione di volontariato contro il bullismo e le discriminazioni “Basta il Cuore”, in collaborazione con l’Associazione “Bikers Against Child Abuse” (B.A.C.A. Italy Onlus), promuove a Perugia la “Giornata contro il bullismo e le violenze”.
La manifestazione, in programma sabato 8 ottobre  si svolgerà in centro storico con il patrocinio della Prefettura e del Comune di Perugia, della Prefettura di Terni, della Regione Umbria e dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria.

l bullismo è una forma di comportamento aggressivo con caratteristiche peculiari e distintive quali l’intenzionalità,  la sistematicità,  l’asimmetria di potere.  Il bullismo può assumere svariate forme, alcune evidenti ed esplicite, altre sottili e sfuggenti all’osservazione degli adulti: quello fisico, quello verbale, e quello indiretto.

Oggi sempre più il bullismo coinvolge una quota significativa della popolazione studentesca, con differenze tra le diverse regioni e riguarda sia i maschi che le femmine. Il bullismo decresce con il passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria, ma è presente ancora dopo i 14 anni e la gravità dei singoli episodi non diminuisce.

L’evento curato dalle due Associazioni che articola in più azioni e con un approccio multidiscliplinare, prende in via con  il convegno dal titolo: “Bullismo? No grazie”, accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Perugia e di Terni, realizzato con il coordinamento scientifico dell’Associazione giuridica nazionale “Contrajus” e con il sostegno del Comitato perugino della “Lega Italiana per i Diritti dell’Uomo” (LIDU).
Relatori importanti saranno presenti alla Sala dei Notari, tra cui il Sindaco Andrea Romizi e il Prefetto di Perugia, Dott. Raffaele Cannizzaro, avvocati provenienti da numerosi fori italiani, docenti e dirigenti scolastici, psicologi e psicoterapeuti, per mettere a confronto le rispettive competenze in ordine alla delicata tematica in argomento.
Contemporaneamente, nel cuore della piazza, si svolgerà l’evento riservato alle scuole medie umbre: “Un cuore per tutti, tutti per un cuore!”. Gli studenti in piazza realizzeranno un puzzle a forma di cuore realizzato con i lavori eseguiti in precedenza nelle scuole dagli stessi studenti.
La sessione pomeridiana verrà avviata, invece, da un dibattito aperto a genitori ed adolescenti, che sarà animato da un pool di investigatori privati esperti in materia di cyberbullismo.
A seguire un DJ contest dedicato agli studenti umbri dal titolo: “Esprimi te stesso”, con premiazione finale, i quali saranno invitati ad esibirsi sul palco presente in piazza IV Novembre: al vincitore, la possibilità di trasmettere un proprio brano mixato nel corso del programma radiofonico “Viceversa & Friends” di Radio Suby, media partner della Giornata.
Alle ore 18:00, adulti ed adolescenti prenderanno parte, insieme all’Associazione “Basta il Cuore” e ad altre Associazioni aderenti all’iniziativa, al Corteo di solidarietà contro le vittime di ogni violenza intitolato: “NIENTE PAURA!”, capitanato dai motociclisti dell’Associazione B.A.C.A., che avrà luogo lungo le principali arterie del centro storico perugino.
La Giornata si concluderà con una serata all’insegna del divertimento e della musica proposta da noti DJ presenti sul palco della piazza IV Novembre.

A seguire il progetto per il Comune di Perugia l’assessore Dramane Wagué, che  ha ricordato che grazie ad una rete virtuosa di soggetti,  saranno presenti agli incontri circa 600-700 ragazzi provenienti dalle scuole medie e superiori e ha proseguito dichiarando:

“In considerazione dei dati crescenti, riguardanti i fenomeni del bullismo e della violenza, abbiamo l’obbligo di fare rete, dare consapevolezza ai nostri ragazzi sui temi del rispetto degli altri e delle diversità. In questo contesto è fondamentale la dialettica tra i ragazzi per favorire la libertà di ognuno” e ancora “vogliamo, insomma, assumerci le nostre responsabilità per ritrovare quei valori che nel tempo si sono persi; ritengo che questo esempio debba partire proprio dagli adulti ed, in primis, dal mondo della politica”.

Nel portare il saluto del Sindaco, Wagué ha confermato il pieno appoggio dell’Amministrazione all’evento di sabato ed a qualunque altra iniziativa che si vorrà intraprendere in futuro su questo versante.

Quanto ai dati sul bullismo a Perugia, i relatori hanno riferito che attualmente il Capoluogo umbro può essere considerato ancora un’isola felice, perché non si registrano ancora fenomeni eclatanti. Tuttavia il timore è che ciò avvenga perché i fatti non vengono denunciati, per paura o semplicemente per vergogna.

Per info: Associazione “Basta il Cuore”, e-mail: bastailcuore@libero.it, tel. 338/7633055.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*