2 Aprile, Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

L’autismo è un disturbo di natura neuro-psichiatrica e non solo, che impedisce a chi ne è affetto di interagire in maniera adeguata con l’ambiente che lo circonda.

2 Aprile, Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo EQUITRAINING H&H®, associazione che promuove il benessere della persona attraverso l’aiuto dei cavalli e le associazioni Comitato Montinari ed AURET, sabato 2 aprile, dalle ore 14.00, organizzano, presso la scuderia RG di Romina e Giulia Miseria di Mugnano, Castiglion Della Valle (PG) un pomeriggio di condivisione tra sorrisi e cavalli. Questa ricorrenza simbolica è stata istituita dall’ONU per promuovere la conoscenza e l’impegno in riferimento alla tematica dell’autismo. Durante questa giornata saranno messi in atto, in tutto il mondo, eventi ed iniziative mirati a creare informazione e interesse intorno a questo argomento.

In particolare a Mugnano i bambini e ragazzi delle associazioni organizzatrici potranno, nel preciso scopo di dare concretezza allo slogan “a cavallo per essere parte del mondo e non un mondo a parte”, attraverso il rapporto con il cavallo partecipare e vivere una giornata di serenità e ricreazione insieme ai loro genitori e tutti i presenti seguiti dagli operatori di EQUITRAINING H&H®.

L’autismo è un disturbo di natura neuro-psichiatrica e non solo, che impedisce a chi ne è affetto di interagire in maniera adeguata con l’ambiente che lo circonda. EQUITABILE®, movimento che promuove attività di riabilitazione tramite l’ippoterapia secondo l’esclusivo aspetto educativo, ludico-motorio, relazionale e del pre-sport, intende contribuire in maniera importante alla sensibilizzazione sul tema proponendo un circuito di iniziative equestri.

Il Comitato Montinari è da anni presente sul territorio umbro, collaborando con le Istituzioni locali per contribuire a mantenere alto il livello di attenzione su una patologia purtroppo in preoccupante crescita, il cui contrasto ancora è limitato all’aspetto neuropsichiatrico, nonostante le più moderne ricerche sul tema che prevedono l’interazione di diverse terapie inclusa la dieta, argomento questo, per il quale l’associazione AURET sviluppa ricerca e propone interessanti spunti di riflessione.

2 aprile

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*