Terremoto, 210 mila euro dall’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria

Per i lavoratori e per rilanciare il comparto

Terremoto, 210 mila euro dall’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria

Terremoto, 210 mila euro dall’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria

PERUGIA – Stanno arrivando 100 mila euro per i lavoratori umbri costretti alla cassa integrazione a seguito del terremoto.  E’ quanto prevede il nuovo Fondo Sisma istituito dall’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria, organismo paritetico costituito dalle Organizzazioni sindacali regionali dei datori di lavoro aderenti a Confcommercio e dei lavoratori del turismo maggiormente rappresentativi: FIPE, FEDERALBERGHI, FIAVET, FAITA, FILCAMS – CGIL, FISASCAT – CISL, UILTUCS – UIL.

E’ già possibile accedere al Fondo Sisma. Regolamento e prospetto per la domanda sono già disponibile infatti sul sito www.ebtumbria.it. La domanda deve essere spedita entro il prossimo 30 giugno 2017.

L’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria ha inoltre deciso di impegnare ulteriori 80 mila euro in iniziative e campagne di promo-commercializzazione finalizzate al rilancio turistico dell’Umbria, del quale potranno beneficiare imprese, dipendenti e tutta l’economia regionale.  Le campagne partiranno all’inizio della stagione autunnale in modo da produrre i loro effetti fino al periodo di Natale, Capodanno e per l’avvio dell’anno turistico 2018.

“Il comparto turistico umbro si sta muovendo faticosamente tra i dati statistici desolanti dei mesi passati e le contraddizioni di un presente difficile. I piccoli segnali di interesse verso la nostra destinazione non sono però sufficienti per guardare senza preoccupazioni al futuro. Da questo scaturisce il nostro intervento programmatico, che ha l’obiettivo di portare nuovi arrivi in Umbria e di ridare linfa, slancio e ottimismo al settore turistico ricettivo della regione.

In una fase così delicata per il nostro settore – commenta Andrea Barberi, presidente dell’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria – abbiamo voluto immediatamente erogare un contributo di sostegno al reddito dei lavoratori. D’altra parte abbiamo stanziato 80 mila euro per incentivare la ripresa del settore, attesa con impazienza dagli imprenditori.

L’Ente Bilaterale del Turismo Nazionale ha inoltre valutato positivamente la nostra iniziativa regionale, tanto da decidere di stanziare a sua volta ulteriori 30 mila euro, come contributo straordinario a sostegno delle imprese e dei lavoratori umbri colpiti dal terremoto”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*