Perugia sconfitta ancora una volta, con Spezia finisce 4-2

La panchina di Federico Giunti traballa pericolosamente

Calcio, serie B, il Perugia torna a vincere 5-0 con il Carpi

Perugia sconfitta ancora una volta, con Spezia finisce 4-2

PERUGIA – Ancora una disfatta per un Perugia che dimostra di aver perso definitivamente la bussola. Vince lo Spezia 4-2 agganciando proprio i Grifoni in classifica, alla quarta sconfitta di fila, cosa che non accadeva da tempo immemore. La panchina di Federico Giunti traballa pericolosamente, ma i primi a doversi fare due domande sono proprio i giocatori. O si batterà il Cesena martedì o la crisi sarà grave.

Al 2′  Masi devia in rete sugli sviluppi di un angolo battuto da Mastinu e porta in vantaggio i padroni di casa. Cerri al 12′  si divora il colpo del pari, e così è lo Spezia a raddoppiare al 19′  con Mastinu. Al 44′ , gli umbri accorciano le distanze con Volta. La ripresa si apre con gli ospiti costantemente in avanti alla ricerca del pari ma al 33′ , Volta e Monaco non si intendono sull’innocuo lancio di De Col e lasciano campo libero a Forte, che si invola verso la porta e trafigge Rosati, chiudendo la partita. Cinque minuti più tardi Granoche porta a 4 i gol dei liguri,

93′ Mustacchio fugge sul filo del fuorigioco e batte Saloni. 4-2

4′ di recupero

90′ ammonito Monaco per gioco scorretto

89′ Buonaiuto ha la palla buona per accorciare le distanze, Saloni si oppone da campione

88′ tentativo velleitario dalla distanza di Mustacchio, palla altissima

83′ arriva anche la quarta rete spezzina con Granoche che raccoglie al meglio un invito a nozze da sinistra di Pessina

78′ ultimo cambio nel Perugia: fuori Terrani e dentro Mustacchio

77′ sul rovesciamento di fronte un errore della coppia centrale libera la strada a Forte che insacca con un potente sinistro dal limite

76′ cross di Pajac, prova il tacco volante Di Carmine, centrale

72′ cross di Brighi per Cerri che di testa non impatta bene e la palla esce sul fondo

71′ nel Perugia entra Di Carmine al posto di Han e Buonaiuto per Bianco

63′ si coordina Han al limite, senza fortuna

62′ nello Spezia Forte prende il posto di Marilungo

58′ Han serve in area Bianco, il suo diagonale esce di un soffio

52′ pericoloso tiro cross di Pajac, Saloni si rifugia in corner

47′ un cross di Terrani getta scompiglio in area, Brighi viene murato in extremis al momento di concludere

Si riparte senza sostituzioni

Finisce senza recupero il primo tempo. Un Perugia ancora una volta abulico e senza nerbo è sotto per 2-1 al Picco di La Spezia. Timido risveglio nel finale di primo tempo con il gol di Volta, ma per adesso è ancora troppo poco. Si spera in una scossa nella ripresa.

43′ punizione di Colombatto, Brighi di testa colpisce il palo, Volta è lesto a ribadire in gol. Gara riaperta

34′ giocata di Marilungo che crossa in mezzo, la palla sfiora il palo

31′ cross di Marilungo, respinge corto Rosati, Granoche arriva ad insaccare ma in fuorigioco

30′ Terrani controlla al limite bene ma calcia alto

28′ su azione d’angolo Monaco tenta di indirizzare verso l’area piccola, nessun compagno è pronto alla deviazione vincente

24′ Terrani serve un pallone d’oro in area a Cerri che fallisce clamorosamente

20′ raddoppio dello Spezia: sinistro a lunga gittata di Mastinu, palla sotto il sette a Rosati sorpreso

14′ Brighi conclude a lato una bella azione manovrata

12′ Pajac mette in mezzo per Cerri, il suo colpo di testa termina a lato di un soffio

9′ Rosati esce sui piedi di Mastinu

2′ lo Spezia è già in vantaggio: corner di Mastinu, Masi di ginocchio castiga subito Rosati. 1-0

Spezia (4-3-1-2): Saloni; De Col, Masi, Giani, Augello; Bolzoni, Pessina, Vignali; Mastinu; Granoche, Marilungo. A disp.: Desjardins, Mazzini, Capelli, Ceccaroni, Calabresi, Acampora, Giorgi, Soleri, Maggiore, Forte, Okereke, Gilardino. All. Gallo

Perugia (4-3-1-2): Rosati; Zanon, Volta, Monaco, Pajac; Brighi, Colombatto, Bianco; Terrani; Han, Cerri. A disp.:  Nocchi, Santopadre, Belmonte, Dossena, Bandinelli, Emmanuello, Choe, Falco, Buonaiuto, Mustacchio, Di Carmine. All. Giunti

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*