Primi d'Italia

Inaugurate le fontane di Piazza Vittorio Veneto a Fontivegge e di Piazza Italia

I lavori hanno anche riguardato il miglioramento della gestione e del trattamento dell’acqua

Inaugurate le fontane di Piazza Vittorio Veneto a Fontivegge e di Piazza Italia

Inaugurate le fontane di Piazza Vittorio Veneto a Fontivegge e di Piazza Italia

PERUGIA – Un’inaugurazione notturna quella delle fontane di Piazza Vittorio Veneto, davanti alla Stazione di Fontivegge e, in contemporanea, della fontana di Piazza Italia, dove nella serata di martedì 20 giugno, l’acqua ha ripreso a zampillare, accompagnata da un’illuminazione tricolore, a celebrare anche la ricorrenza della giornata.

Sono stati terminati da poco, infatti, i lavori di adeguamento e miglioramento degli impianti idraulici ed elettrici delle stesse fontane, che hanno interessato, per tutte le vasche, un nuovo impianto di illuminazione dinamico, con lampade a led RGB, pilotate attraverso un computer che può, a seconda delle esigenze ed eventi, realizzare dei giochi di luce e di colore, variabili nel tempo. I lavori hanno anche riguardato il miglioramento della gestione e del trattamento dell’acqua, in particolare della fontana in piazza Vittorio Veneto, consentendo anche una migliore pulizia e conservazione delle parti lapidee e strutturali, oltre che una gestione più razionale dell’impianto e un risparmio di risorse.

Le opere, il cui costo è stato pari a circa 50.000€ complessivi per le tre fontane, sono state cofinanziate dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e dal Comune di Perugia. Al taglio del nastro in Piazza Vittorio Veneto, nella serata di martedì 20 giugno, erano presenti il Sindaco Romizi, Francesca Brunelli, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e l’ing. De Micheli, che ha coordinato i lavori, insieme a molti cittadini e alle associazioni del quartiere.

“E’ un altro di quei piccoli passi che stiamo facendo per la riqualificazione dell’area di Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta –ha detto il Sindaco Romizi- piccoli passi, che però hanno una continuità costante e che rientrano in una visione complessiva, più ampia e chiara del quartiere, al quale vogliamo dare un ruolo, una caratterizzazione –che parte dalla creatività giovanile e dall’innovazione tecnologica- perché possa davvero essere riqualificato.”
Romizi ha, quindi, ricordato come già siano stati messi in sicurezza due importanti parcheggi dell’area, si sia provveduto a migliorare il decoro urbano, anche grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti; ha rammentato i cantieri per la rivitalizzazione dell’ex Upim, l’apertura di alcuni uffici pubblici nella zona del Bellocchio e il presidio svolto dalle associazioni in via del macello, nonché l’implementazione della videosorveglianza, grazie anche all’azione del NOS e, tra gli interventi più importanti, la riqualificazione della scuola Pestalozzi, per la quale sono stati stanziati 1,6 milioni di euro.

“Parliamo di 30 milioni di investimenti complessivamente –ha spiegato il Sindaco- di cui una parte proviene dalla Fondazione Cassa di Risparmio, che sta facendo davvero molto per la città, un’altra parte da Agenda Urbana e un’altra ancora dal Piano per le periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, secondo un progetto che non appena sarà confermato, avremo cura di condividere nel dettaglio con la città.” Nel portare i saluti del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Giampiero Bianconi e del Segretario Generale, Fabrizio Stazi, anche Francesca Brunelli ha ribadito la volontà della Fondazione stessa di partecipare a questi interventi di rivitalizzazione della città, con l’auspicio che essi possano essere sempre più numerosi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*