Ex Telecom ripulita a Perugia? Tamburi, solo stupidaggini

I lavori minimi indispensabili da farsi sono ancora da iniziare

Ex Telecom ripulita a Perugia? Tamburi, Solo stupidaggini

Ex Telecom ripulita a Perugia? Tamburi, solo stupidaggini

da G. Tamburi
Questa mattina in un quotidiano è stato scritto che la situazione della struttura era stata sanata ma, in realtà, la situazione è questa:
LA SICUREZZA DELL’EX TELECOM…
…in via Jacopone da todi.
Il detto“dare a Cesare quel che è di Cesare” vale anche in questo frangente.
Non so e non m’interessa neanche sapere da chi sono state prese queste informazioni e da chi sono state divulgate ma, mi interessa moltissimo raccontare la verità su questa incresciosa situazione di degrado indescrivibile che, sia privati che istituti pubblici mantengono senza che si faccia un pur minimo vero intervento atto a dare più sicurezza di inviolabilità ai medesimi. Alcune settimane fa, dopo ripetute telefonate fatte dai residenti, i quali denunciavano situazioni, non più sostenibili, di gente che la notte usava la struttura da tempo abbandonata a se stessa, sia come riparo che come base di spaccio di stupefacenti, con tutti gli inconvenienti che questa situazione comportava, la Municipale, in accordo con la Polizia di Stato, fecero un sopralluogo trovando e fermando un extracomunitario che stazionava in un locale della medesima. Locale che in precedenza era stato reso, da questi senzatetto, praticabile attraverso la rimozione di insufficienti sbarre che ne ostruivano il passo. Dopo qualche giorno, i proprietari de l’immobile o loro incaricati, intervenivano per ripristinare le stesse insufficienti sbarre violate in precedenza. Questo è quello che in pratica hanno fatto per impedire che, in seguito, vengano ancora utilizzate le strutture; cioè nulla!

I lavori minimi indispensabili da farsi sono ancora da iniziare: murare le porte e le finestre, ripulire l’ampio piazzale da l’erba e degli arbusti che oramai sono diventate piante, derattizzare tutto il complesso per una pura e semplice questione di igiene, mettere in sicurezza i soffitti e le terrazze dalle abbondanti infiltrazione di acqua che stanno destabilizzando buona parte dei fabbricati e tantissimi altri accorgimenti che, per l’igiene e la sicurezza non possono essere rimandati. La vera situazione è questa ed i fatti non si possono essere strumentalizzati per nessuna ragione di parte e per nessun interesse politico.

L’onestà e la verità sono i soli modi per andare avanti ed in nessun caso si possono far passare per verità situazioni che non lo sono.
I residenti sono, purtroppo, ancora in attesa che vengano effettuati i lavori di bonifica di tale complesso; il resto sono chiacchiere!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*