Todi, studenti medi alla scoperta della professione del geometra

Corso di formazione promosso dall’Associazione geometri Media Valle del Tevere. Al via mercoledì 10 maggio nella sede dell’Istituto ‘Ciuffelli-Einaudi’ di via Abdon Menecali

(umbriajournal.com) by AVInews TODI – Per due giornate, gli studenti delle scuole secondarie di primo grado della Media Valle del Tevere avranno l’opportunità di approcciarsi alla professione del geometra e di conoscerne i principali strumenti tecnologici impiegati quotidianamente. Prenderà il via mercoledì 10 maggio, a Todi, nella sede dell’Istituto di istruzione superiore ‘Ciuffelli-Einaudi’ di via Abdon Menecali, il corso di formazione ‘Gli strumenti tecnologici di rilievo e disegno del geometra’ promosso dall’Associazione geometri Media Valle del Tevere.

Il corso di formazione. I ragazzi, suddivisi in gruppi da venti, saranno affiancati da geometri professionisti e docenti del corso Cat (Costruzioni, ambiente e territorio) i quali illustreranno loro il rilievo planimetrico e di dettaglio e insieme lo metteranno in pratica. In un secondo momento, mercoledì 17 maggio, gli studenti procederanno alla restituzione grafica e al posizionamento degli arredi prodotti da loro stessi nel laboratorio FabLab del ‘Ciuffelli-Einaudi’. Gli alunni potranno, infatti, utilizzare le innovative strumentazioni contenute al suo interno come la stampante 3d e il taglio laser.

Premiazioni finali. Al termine del corso, alla presenza del presidente del Collegio dei geometri della provincia di Perugia Enzo Tonzani e del presidente dell’Associazione geometri Media Valle del Tevere Giampiero Grossi, agli studenti verranno consegnati gli attestati di partecipazione.

L’obiettivo del progetto. “L’obiettivo di questa iniziativa – ha spiegato Grossi – è quello di far conoscere la professione del geometra tra le nuove generazioni e invitarle, quindi, a iscriversi ai corsi Cat. Al di là di quello che si possa pensare, infatti, quella del geometra è una figura professionale in continua evoluzione, in grado di impiegare le più moderne tecnologie e che opera ormai quotidianamente anche nel campo della salvaguardia e valorizzazione del territorio e dell’ambiente”.
Nicola Torrini
Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*