Dopo Gualdo Tadino Antonio Ligabue in mostra al Vittoriano a Roma

antonio ligabue

Soddisfazione per la notizia tra tutti i partner che hanno partecipato al progetto – A dicembre un ‘Presepio emozionale’ da guinness e l’impegno per portare Caravaggio

(umbriajournal.com) by Avi News GUALDO TADINO – Non ha fatto a tempo a concludersi a Gualdo Tadino la mostra evento ‘Arte e Follia. Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi’ che il maestro svizzero-emiliano è ora in esposizione a Roma, nel Complesso del Vittoriano – Ala Brasini. Appresa la notizia, tutti i partner che hanno collaborato all’iniziativa, a partire da Comune e Polo museale di Gualdo Tadino, Regione Umbria e Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, esprimono soddisfazione per aver colto e anticipato un progetto di grande valore poi veicolato sulla capitale. “Per lo sviluppo e la crescita della nostra comunità – ha aggiunto il sindaco della città Massimiliano Presciutti – abbiamo puntato con decisione sull’arte e sul turismo. Nel corso dell’anno riusciamo ad allestire più eventi e tutti di grande qualità e ciò consente anche di attrarre un gran numero di visitatori. Il nostro impegno è adesso decisamente rivolto a riuscire a portare Caravaggio già dal prossimo anno”.

Il ‘Presepio emozionale’. E in attesa della conferma definitiva di questa notizia, a Gualdo Tadino si sta già facendo il conto alla rovescia per il primo ‘Presepio emozionale’ del mondo che dal primo dicembre al 15 gennaio troverà posto, anch’esso, nella Chiesa monumentale di san Francesco. Si tratta di un’opera di cartone riproducente un tipico villaggio medievale dell’Appennino umbro, che sarà allestito nei duecento metri quadrati della navata, e in cui, a dimensione quasi naturale, saranno rappresentati i vari antichi mestieri. “Parliamo di una vera e propria opera da guinness – ha spiegato Emanuela Venturi, assessore alla cultura del Comune di Gualdo Tadino – che attrarrà migliaia di persone. Impossibile non notare la capacità della nostra piccola città, di poco più di 15mila abitanti, di lavorare così bene nel settore della cultura, riuscendo ad anticipare modelli e tendenze che poi arrivano anche nelle grandi città e costituiscono nel territorio un volano di grande attrazione turistica e motivo di orgoglio”.

Le altre iniziative. E per non farsi mancare nulla, domenica 13 novembre, nella Rocca Flea di Gualdo Tadino, è stata  inaugurata la mostra antologica ‘Serafino Valla. Pittore, scultore e poeta’, mentre nel Centro culturale Casa Cajani è tutt’ora visitabile la mostra ‘Uomo che cammina’, personale dell’artista aquilano Roberto Grillo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*