Vinti “per Perugia 35 appartamenti a canone sociale”

La Giunta regionale ha predisposto un piano di manutenzione straordinaria per 157 alloggi non agibili, e quindi non assegnati, prevalentemente di proprietà Ater Umbria, a canone sociale, per un totale di circa 3 milioni e 400 mila, risorse derivanti da economie, revisionando la spesa degli ultimi 20 anni.

“Si tratta quindi – secondo l’assessore regionale alle politiche abitative, Stefano Vinti – un’azione significativa di recupero del patrimonio alloggiativo pubblico, da mettere a disposizione dei Comuni, in questa fase di emergenza abitativa in cui sono messi in discussione diritti fondamentali, tra cui il diritto alla casa, per le fasce sociali più deboli: anziani al minimo della pensione, disoccupati, precari, immigrati”.

“Per il Comune di Perugia – ha ricordato Vinti -, dove particolarmente acuta è la tensione abitativa, sono previsti interventi di manutenzione in 35 appartamenti: 3 in via Grieco-Castellini, 2 in via Ritorta, 7 in via Albinoni, 2 in via Cimarosa, 1 in via della Quarzite, 1 in via Ombrone, 5 in strada dei Loggi, 4 in via Monacchia, 1 in via Lombardia, 6 in via Colombo, 1 in via Garigliano, 2 in via Cavour, per un finanziamento totale di 760.200 euro. Alloggi che il Comune di Perugia potrà assegnare, a canone sociale, secondo normative di legge ed il proprio regolamento, al massimo entro la fine del 2015”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*