Vinti invita a utilizzare l’elenco regionale per l’affidamento incarichi a professionisti

Con una lettera inviata a tutti i sindaci, l’assessore regionale ai lavori pubblici Stefano Vinti ha invitato i Comuni umbri che ancora non hanno provveduto, a richiedere l’utilizzo dell’Elenco regionale dei professionisti da invitare alle gare ed alla procedure negoziate per l’affidamento di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria di importo inferiore a 100 mila euro.

Istituito nel 2012, questo Elenco, attraverso una procedura totalmente informatizzata, è destinato a supportare e semplificare l’attività di tutti i soggetti che intervengono nella realizzazione del lavoro o dell’opera pubblica, snellire le procedure e velocizzare gli investimenti. Tra le tipologie dei servizi tecnici per i quali è possibile utilizzare l’elenco, nella Giunta del 23 marzo scorso, si sono aggiunte aggiunte le prestazioni fornite dagli archeologi e dai professionisti dell’informazione e della comunicazione.

“L’ utilizzo dell’elenco dei professionisti, ha scritto Vinti nella lettera ai Sindaci, porta notevoli vantaggi in termini di minor durata delle procedure, minor lavoro e quindi minori costi, per l’amministrazione. In particolare, per l’affidamento di servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria di importo inferiore a € 100.000, il responsabile del procedimento può superare la fase dell’indagine di mercato consistente nella pubblicazione dell’Avviso per l’individuazione dei professionisti da invitare a formulare le offerte, individuandoli direttamente tra i soggetti iscritti in Elenco.

Inoltre – ha continuato l’assessore – l’Elenco permette al soggetto aggiudicatore di prescindere dalla verifica della documentazione amministrativa dei soggetti partecipanti alla procedura dal momento che i controlli sui soggetti iscritti nell’elenco vengono espletati a campione dall’Amministrazione regionale. L’Elenco permette, infine, di fruire di funzionalità di ricerca e di consultazione dei soggetti iscritti in Elenco disponendo non di un semplice e arido elenco di nominativi, ma della possibilità di consultare on line le domande e i curricula dei professionisti, invitando, quindi, i soggetti ritenuti professionalmente più idonei allo specifico incarico da affidare.

L’utilizzo dell’elenco da parte dei comuni prevede la stipula di una convenzione totalmente gratuita con l’Amministrazione regionale”.

L’assessore ha segnalato infine come “il recente Decreto Legge 66/2014 obbliga i comuni non capoluogo di provincia a istituirsi in centrali di committenza per l’acquisizione di beni e servizi. In questo caso – ha concluso Vinti – saranno le centrali di committenza a stipulare l’eventuale convenzione con la regione”.

Ad oggi numerosi soggetti aggiudicatori della regione Umbria, quali i Comuni di Paciano, Panicale, Giove, Fratta Todina, Orvieto, Monte Castello di Vibio, Cascia, Monte Santa Maria Tiberina, Monteleone di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco, Terni, Piegaro, Bevagna, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Massa Martana, Trevi e Montefalco e l’Agenzia Forestale Regionale, l’Agenzia per il diritto allo studio Universitario dell’Umbria, l’Università per stranieri di Perugia, Sviluppumbria S.p.A., Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria 2, hanno scelto di utilizzare l’Elenco ed hanno pertanto stipulato la Convenzione per l’accesso all’area riservata del Servizio online “Elenco regionale dei Professionisti”. L’Elenco è aggiornato semestralmente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*