Villa Umbra, struttura complessa aziende sanitarie, corso di formazione

Si è aperto oggi il corso di formazione manageriale per i Dirigenti di struttura complessa organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica che dal 2001 gestisce, per conto della Regione Umbria, i corsi di formazione manageriale per il top management delle Aziende sanitarie. La Scuola, infatti, ha già realizzato sei edizioni del corso di formazione manageriale per Direttori generali, sanitari e amministrativi.

I lavori, nella sede di Villa Umbra, sono stati aperti da Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola; sono poi intervenuti Emilio Duca, direttore regionale Salute e coesione sociale della Regione Umbria, e Fabrizio Figorilli, prorettore dell’Università di Perugia e professore ordinario di Diritto amministrativo.

“Il corso, rivolto in sostanza ai ‘primari’ che sono a capo delle strutture ospedaliere e territoriali delle aziende umbre, non rappresenta per la nostra Regione solo l’adempimento ad un obbligo di legge – ha detto il direttore Emilio Duca – ma vuol essere un’utile occasione per confrontare e socializzare con i nostri clinici ‘manager’ informazioni, conoscenze e metodologie che riguardano la ‘governance’ del sistema sanitario pubblico. Il percorso – ha concluso – prevede la presenza, come docenti, dei migliori professionisti dell’Università di Perugia, della Scuola di direzione Aziendale dell’Università Bocconi di Milano e dell’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari”.

Sono previste testimonianze di manager aziendali e regionali dell’Umbria e di altre istituzioni nazionali che operano in campo sanitario che affiancheranno gli esperti di contenuto in ogni incontro formativo per un continuo scambio tra modelli teorici ed esperienze concrete di gestione ed organizzazione sanitaria.
Il Comitato Tecnico scientifico e organizzativo è composto da Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola; Maria Trani, dirigente regionale Politiche di sviluppo delle risorse umane del S.S.R., semplificazione in materia sanitaria e patrimonio delle Aziende sanitarie; Alessandro Montrone, professore ordinario di Economia aziendale, Università degli Studi di Perugia e Leonardo Bartolucci, direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera di Terni.

Il corso, sottolineano dalla Scuola, si prefigge di preparare i professionisti a ricoprire efficacemente il ruolo “ibrido” di manager-clinici. Non è pertanto finalizzato al mero trasferimento di conoscenze, ma ha soprattutto l’obiettivo di far riflettere i partecipanti sul senso e significato dell’agire da direttore di struttura complessa alla luce delle sfide attuali e future delle aziende sanitarie dell’Umbria.

Le Aziende sanitarie, si rileva, hanno sempre più bisogno di professionisti capaci di orientare i comportamenti di tutti gli operatori verso il raggiungimento di risultati efficaci, di avere una visione di sistema che guardi al funzionamento dell’azienda e non solo alle sue singole porzioni, di essere attenti alle esigenze in evoluzione degli utenti, di proporre e realizzare innovazioni cliniche ed organizzative. Per rispondere a queste sfide assumono un ruolo chiave le linee intermedie dell’Azienda, chiamate a perseguire non solo l’eccellenza dal punto di vista tecnico-professionale, ma anche a disporre delle adeguate competenze gestionali organizzative per svolgere efficacemente il proprio ruolo di “middle manager”.

Il percorso formativo si articola in 15 giornate (120 ore di formazione), di cui dodici di aula tradizionale e tre di didattica in modalità “distance learning” più una giornata dedicata alla valutazione finale degli apprendimenti.
Le giornate affronteranno i temi riconducibili alle quattro macro aree previste dalla normativa nazionale che disciplina tali corsi manageriali, ovvero organizzazione e gestione dei servizi sanitari; gestione delle risorse umane; criteri di finanziamento ed elementi di bilancio e controllo; indicatori di qualità dei servizi e sanità pubblica.
Responsabile scientifico del progetto è Federico Lega, professore di Economia aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, responsabile del settore sanità della Sda Bocconi e docente senior dell’Area Public Management & Policy.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*