Villa Umbra, il 5 maggio seminario sulla disciplina anticorruzione

Minori presentato seminario a Villa Umbra
Villa Umbra

Domani, 5 maggio alle ore 9 presso Villa Umbra, si svolgerà un seminario di approfondimento, con la partecipazione di oltre 100 dipendenti pubblici umbri, sul tema della disciplina anticorruzione a due anni dal varo della legge 190/2012. La giornata formativa, organizzata dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica sarà aperta dall’Amministratore Unico, Alberto Naticchioni.

I principali argomenti trattati dalla docente Anna Corrado, Consigliere TAR Campania verteranno sulla disciplina nazionale in tema di prevenzione della corruzione; il Piano triennale di prevenzione della corruzione e l’attività di aggiornamento; individuazione delle attività a rischio corruzione e attività di implementazione; misure di prevenzione della corruzione obbligatorie; criteri per la rotazione del personale; conferimento di incarichi in caso di particolari attività o incarichi precedenti; attività successiva alla cessazione del rapporto di lavoro; tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illecito – (linee guida Anac); conflitto di interessi; codice di comportamento; programmazione di iniziative di formazione sui temi dell’etica e della legalità specifica per il personale addetto alle aree a rischio corruzione; il responsabile della prevenzione della corruzione; nomina e responsabilità; i referenti per la prevenzione; i tempi di conclusione dei procedimenti amministrativi; il responsabile del procedimento e il conflitto di interessi; i tempi del procedimento e l’obbligo di conclusione con provvedimento espresso; il silenzio dell’amministrazione; il titolare del potere sostitutivo e la responsabilità per l’inerzia; le conseguenze giuridiche del ritardo nell’adozione del provvedimento: risarcimento e indennizzo; obblighi di pubblicità relativi ai procedimenti amministrativi; la trasparenza dell’azione amministrativa; i soggetti obbligati: amministrazioni pubbliche ed enti di diritto privato in controllo pubblico; accessibilità totale e controllo generalizzato dell’organizzazione e dell’attività delle pubbliche amministrazioni, pubblicità legale, pubblicità notizia e pubblicità quale condizione di efficacia; il riordino degli obblighi in materia di trasparenza; obblighi di pubblicità in materia di appalti e di concessione di vantaggi economici, obblighi di trasparenza per gli organizzi di indirizzo politico nelle pubbliche amministrazioni (delibera Anac 144/2014); obblighi di pubblicazione concernenti dirigenti, collaboratori e consulenti; attestazioni OIV (delibera Anac 148/2014); programma triennale per la trasparenza e l’integrità, responsabile per la trasparenza: obblighi, adempimenti e responsabilità; linee guida dell’Anac per le società pubbliche e i soggetti di diritto privato in controllo pubblico; “Modello 231” e “modello 190”; accesso ai documenti e accesso civico: tempi e modalità di esercizio; accesso ai documenti e tutela della riservatezza: le nuove linee guida del Garante ( delibera n. 243 del 15 maggio 2014); il nuovo ruolo dell’Anac; potere di ordine (delibera Anac 146/2014); potere sanzionatorio per omessa adozione o aggiornamento dei piani (Regolamento Anac del 9 settembre 2014) e le sanzioni in tema di violazione di specifici obblighi di trasparenza (delibera Anac 10/2015).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*