Villa Umbra: il 19 gennaio corso su novità della legge di stabilità 2016

Villa Umbra: il 19 gennaio corso su novità della legge di stabilità 2016

Villa Umbra: il 19 gennaio corso su novità della legge di stabilità 2016
Le novità della legge di stabilità 2016, il bilancio di previsione e il nuovo pareggio saranno al centro di un seminario organizzato, per il 19 gennaio alle ore 9 presso Villa Umbra, dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

L’entrata in vigore della legge di stabilità per il 2016 offre il quadro normativo per redigere il bilancio d previsione 2016-2018 – sottolinea Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola – ed un’ampia parte dell’incontro sarà dedicato alla trattazione del pareggio di bilancio, che dal 1 gennaio 2016 rappresenta il vincolo di finanza pubblica obbligatorio per tutti i comuni e le province. Durante la giornata saranno inoltre richiamate le principali novità degli ulteriori provvedimenti che è necessario conoscere da parte del responsabile finanziario.

Nello specifico, il docente – Francesco Zito, dirigente direzione generale finanza locale ministero interno  – approfondirà, tra i principali argomenti, la legge di stabilità ed il mille proroghe di fine anno; l’assetto delle risorse per il 2016: Interventi su IMU e TASI e risorse compensative; il blocco degli aumenti tributari; la definizione del Fondo di solidarietà comunale per il 2016; il rafforzamento dell’acquisizione centralizzata di beni e servizi; il nuovo pareggio di bilancio e la  novità in materia di personale.

Nella seconda parte della giornata saranno analizzati gli schemi di bilancio armonizzato autorizzatori dal 1 gennaio 2016; gli equilibri del bilancio; applicazioni operative di pareggio di bilancio; la corretta applicazione del Dlgs 118/2011 e i rischi di elusione del pareggio; la corretta determinazione del fondo pluriennale vincolato; aggiornamento sui recenti provvedimenti di finanza locale, fra cui: – Il parere dei revisori sul Dup secondo le ultime indicazioni dei dottori commercialisti – Il terzo decreto di aggiornamento del 118/2011 – I controlli della Corte dei conti sul bilancio di previsione 2015 (deliberazione sezione autonomie n. 32/2015) – La contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità secondo le novità della sezione autonomie n. 33/2015.

Villa Umbra

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*