Villa Umbra: Giacomo Sintini, a corso di medicina generale

Il compito di illustrazione il corso, da un punto di vista organizzativo-normativo, è stato affidato al dott. Graziano Conti

Villa Umbra: Giacomo Sintini, a corso di medicina generale

E’ iniziato a Villa Umbra il corso che abilita allo svolgimento della professione di Medico di Medicina Generale(MMG), per il triennio 2015-2018, affidato alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. I lavori sono stati aperti da Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola che ha ricordato come “la Scuola gestisca con impegno dal 2006 la realizzazione del Corso che abilita allo svolgimento della professione di MMG, grazie al supporto della Responsabile Cristina Forgione”.

Subito dopo si è svolto l’intervento di Giacomo Sintini, campione della nazionale azzurra di pallavolo, che raccontato la sua storia di come ha sconfitto il cancro ed è tornato a vincere.

“Durante la mia esperienza – ha affermato Sintini – ho constatato personalmente il grande lavoro svolto dai medici e dunque per me è un onore essere qui a portare la mia testimonianza e trasmettere un messaggio ed una carica positiva a dei ragazzi che si apprestano ad affrontare un cammino così importante”.

Il compito di illustrazione il corso, da un punto di vista organizzativo-normativo, è stato affidato al dott. Graziano Conti, Presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Perugia, nonché coordinatore della Commissione Tecnico-Scientifica del Corso.

“Questo corso è ormai un’esperienza che nella nostra regione va avanti da più di venti anni – ha affermato Conti – nata per adeguarsi alla normativa Europea nel campo della formazione in medicina generale.

L’attività, gestita inizialmente dall’ordine dei medici e dalla Regione Umbria e poi passata alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, ha uno sviluppo ben preciso con un suo corpo docente, un comitato tecnico-scientifico ed una collaborazione con l’Università e le strutture ospedaliere della regione ed i medici di medicina generale che fanno da tutori, durante il terzo anno del corso. L’obiettivo – ha concluso Conti – è quello di preparare i giovani colleghi all’attività della medicina generale”.

L’attività, a cui partecipano 30 laureati in medicina e chirurgia abilitati all’esercizio professionale, ha durata triennale e si concluderà, compreso lo svolgimento dell’esame finale, entro il 30 ottobre del terzo anno.

In Italia la gestione dei Corsi triennali è affidata alle Regioni in conformità a quanto disposto dalla normativa nazionale per la disciplina unitaria del sistema.

La specializzazione in Medicina Generale, denominata “Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale” è stata istituita nel 1994 in applicazione ad una normativa europea e l’obiettivo del Corso è appunto la formazione di nuovi medici di medicina generale, elemento portante delle strutture della medicina del territorio nel Servizio Sanitario Nazionale e Regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*