Villa Umbra, chiuso in positivo bilancio 2014

Aidp Umbria, il quinto convegno annuale a Villa Umbra

Si è chiuso con un avanzo di amministrazione di oltre 910mila euro il Conto Consuntivo della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica per l’anno 2014 approvato durante l’Assemblea consortile che si è svolta nei giorni scorsi. “In questo momento di riorganizzazione delle funzioni e di tutta la Pubblica Amministrazione – ha affermato Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola presieduta dalla Presidente della Regione Umbria – la Scuola è un fulcro fondamentale nell’affrontare i radicali mutamenti, le misure di riordino e le misure orientate alla riduzione della spesa e alla sempre più concreta realizzazione di una amministrazione digitale organizzando corsi formativi per la diffusione delle buone pratiche, per la formazione continua dei dipendenti pubblici”.

Naticchioni, tracciando un bilancio delle attività del 2014, ha inoltre sottolineato come l’anno trascorso si sia concluso “con circa 16mila partecipanti e 12mila ore di alta formazione in aula. Visto il positivo riscontro manifestato dagli Enti e dai partecipanti ai corsi, la Scuola – ha aggiunto – continua ad incrementare l’attività, che si pone in continuità con le azioni intraprese negli anni precedenti, con particolare attenzione alle riforme della Pubblica Amministrazione contenute in diversi provvedimenti normativi nazionali e regionali quali la legge Delrio per il riordino delle Province e funzioni associate e la legge regionale 9/2014 per il riordino e semplificazione sistema Ict regionale, caratterizzati da profonde riorganizzazioni e misure orientate alla riduzione della spesa e la sempre più concreta realizzazione di una amministrazione digitale e trasparente”.

“In questo quadro l’importanza della formazione a tutti i livelli – ha concluso Naticchioni – compreso quello manageriale, è diventata un elemento sempre più rilevante per conseguire risultati tangibili e garantire efficienza ed economicità della pubblica amministrazione. Da qui l’attenzione prestata ad una concezione evolutiva del sistema formativo della P.A. e delle modalità di svolgimento delle attività formative, basate sul processo ‘knowledge creation’; un sistema capace di cogliere il cambiamento realizzando un servizio costantemente adeguato ai processi di evoluzione di conoscenza e capace soprattutto di realizzare collegamenti sinergici per la valorizzazione del bagaglio conoscitivo dell’organizzazione”.
Nel 2014 sono state approfondite, con circa 300 singole attività formative, tra cui tutte le novità normative emanate dal Governo centrale e locale, dai Servizi finanziari, in particolare il tema dell’armonizzazione contabile, alla riforma dell’amministrazione digitale semplificazione e trasparenza, all’anticorruzione, la riforma delle Province e il riordino delle società partecipate, alle risorse umane, al settore degli appalti e settore sociale.

L’importanza ed il valore di queste attività è stata sottolineata dalla presenza dell’allora ministro per gli Affari regionali e per le Autonomie, Maria Carmela Lanzetta, intervenuta alla giornata di approfondimento sul tema delle riforme istituzionali in Umbria e dalla presenza del sottosegretario di Stato alla Semplificazione e alla pubblica amministrazione Angelo Rughetti durante il seminario sull’adozione delle Legge Regionale 9/2014 nella società dell’informazione e l’e-government nel piano digitale della Regione, sull’evoluzione della normativa comunitaria, nazionale e regionale sul commercio elettronico, sull’Ict e “cultural heritage” e sull’e-government nei Comuni.
La Scuola, che si è avvalsa di docenti di riscontrata fama e competenza, ha organizzato tra gli altri il corso di alta formazione “Reti di conoscenza per l’e-leadership” riservato ai dirigenza della pubblica amministrazione della Regione Umbria.

A gennaio 2015 la Scuola è stata selezionati tra le 25 Scuole di Alta Formazione e Università italiane deputate alla progettazione ed organizzazione di corsi per l’alta Dirigenza. Nello stesso periodo, la Scuola ha realizzato il corso “Gli Enti locali e l’Agenda Digitale” nell’ambito del Piano annuale per la formazione territoriale dei segretari comunali e provinciali e del personale degli Enti locali e degli amministratori locali promossa e sostenuta dal Ministero dell’Interno, Anci – Associazione nazionale Comuni italiani, Upi – Unione delle Province d’Italia che ha visto la partecipazione di 36 corsisti da tutta Italia. In più la Scuola, in collaborazione con Anci Umbria e Ifel, ha realizzato 4 corsi in materia di Finanza Locale, Tributi e Armonizzazione dei sistemi contabili.

Durante quest’anno sono state svolte attività formative trasversali per la pubblica amministrazione, tra cui il Corso di formazione generale dei lavoratori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, Modalità e-learning; corso di formazione manageriale per direttori generali, sanitari e amministrativi di azienda sanitaria; Programma Comuni Digitali – Laboratorio di Europrogettazione; Corso per Family helper Servizi di cura e sostegno educativo a famiglie o donne madri per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro 2013.
La formazione ha riguardato, inoltre, tra l’altro anche il progetto asili nido per la costruzione continua della professionalità e la manutenzione delle competenze; il contributo della polizia locale alla sicurezza dei cittadini; la palestra del miglioramento rapido nella sanità i blocchi operatori; il nuovo piano della prevenzione 2014/2018 in ambito sanitario; la quarta edizione del laboratorio di “benchmarking” tra sistemi sanitari regionali.

Il Consorzio di Villa Umbra intende rafforzare, insieme alla Direzione Salute della Regione Umbria ed in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, l’organizzazione di attività formative di alta formazione, con particolare riguardo a percorsi di aggiornamento e a corsi di formazione manageriale rivolti alle più alte cariche aziendali e ai dirigenti di strutture complesse, lo sviluppo delle conoscenze e competenze di tutto il personale dell’area amministrativa del servizio sanitario umbro. Sempre in ambito sanitario, si sono svolti i corsi triennali di formazione specifica in medicina generale, avviato il corso di specializzazione in medicina generale annualità 2014-2017, iniziato il corso di alta formazione “Tecnologie ed Ausili per la Disabilità” e le attività formative Previste dal Piano Sanitario Regionale.

Prosegue la qualificazione e l’aggiornamento del personale di polizia locale umbra su incarico della Regione Umbria. Tra le attività del 2014, figurano il corso biennale per micologi, che ha rilasciato 18 qualifiche di micologo; il percorso biennale Migranti, Diritti, Salute, che costituisce l’esito di un importante lavoro di collaborazione della Regione Umbria con la “Fondazione Angelo Celli per una cultura della salute” sul fenomeno delle mutilazioni genitali femminili sul territorio regionale umbro. Sempre nel 2014, è stato firmato un protocollo d’intesa sottoscritto con il Dipartimento della Funzione Pubblica del Ministero della Pubblica Amministrazione allo scopo di organizzare seminari e iniziative promozionali per il trasferimento di conoscenze, buone prassi, metodologie per la semplificazione e la digitalizzazione, con riferimento ai risultati ottenuti nell’ambito del Piano triennale di semplificazione, dell’Agenda Digitale dell’Umbria, del progetto per l’attivazione dello sportello digitale per le attività produttive e dell’edilizia.
Da quest’anno, la Scuola umbra di amministrazione pubblica avvierà una collaborazione con la Fondazione “Villa Fabri” di Trevi, l’associazione culturale “Nemetria” di Foligno e l’associazione “LibreItalia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*