UE: UMBRIA, PROGETTO AUR IN FINALE CONCORSO ‘REGIOSTARS’

Giovani Imprenditori

imprenditoria-giovanile-1(umbriajournal.com) PERUGIA – Sarà presentato l’8 ottobre a Bruxelles il progetto dell’Agenzia Umbria Ricerche “Ide-e: le nuove imprese”, finalizzato a favorire l’occupazione giovanile, che parteciperà alle selezioni finali dell’edizione 2014 di “RegioStars”, concorso dell’Unione europea che premia i progetti regionali più stimolanti e innovativi nel campo dello sviluppo regionale. La giuria ha valutato 80 progetti finanziati dai fondi comunitari, pervenuti da 17 Paesi membri, sulla base di quattro criteri fondamentali: innovazione, impatto, sostenibilità e partenariato. Sono stati selezionati 19 finalisti, tra cui il progetto dell’Aur, nella categoria “Crescita inclusiva: creare lavoro per le nuove generazioni”, che porterà l’Italia in finale al concorso a Bruxelles.

Il progetto, finanziato nell’ambito del Programma operativo regionale Fondo sociale europeo 2007-2013 della Regione Umbria prevede la creazione di borse di mobilità per residenti in Umbria, che abbiano un’idea di business, e vogliano fare un tirocinio presso imprese, istituti di ricerca, parchi scientifici e incubatori di aziende in Europa. “Ide-e: le nuove imprese” offre inoltre incentivi finanziari a sostegno della creazione di imprese, per coloro che una volta concluso il periodo di stage sviluppino un “business plan”. Le risorse possono essere utilizzate per finanziare i costi della start-up, come l’acquisto o l’affitto di macchine e strumenti per avviare un nuovo laboratorio.

“I diciannove progetti scelti dalla giuria – ha commentato il Commissario europeo per la politica regionale Johannes Hahn – illustrano l’eccellente lavoro realizzato sul campo e dimostrano l’inventiva e il dinamismo con cui le regioni europee utilizzano i nostri fondi per stimolare la crescita e creare posti di lavoro. Offrono pertanto il senso reale dell’agenda per la crescita di ‘Europa 2020’: la ricerca di soluzioni nuove per affrontare le nostre sfide comuni come la disoccupazione giovanile, l’inquinamento e i cambiamenti climatici, la qualità della vita nelle città europee e la mancanza di opportunità di crescita e di prosperità per le piccole imprese”.

I finalisti provengono da regioni e città di 17 Stati membri: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, Regno Unito e Ungheria. Illustreranno i loro progetti alla giuria, presieduta dall’ex presidente del comitato delle regioni Luc Van den Brande, l’8 ottobre prossimo in occasione dell’undicesima Settimana europea delle Regioni e delle Città, gli “Open Days” 2013. I vincitori saranno annunciati il 31 marzo 2014 a Bruxelles, nella cerimonia di premiazione presentata dal commissario Johannes Hahn.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*