Territori palestinesi, firmata Lettera di Intenti volta allo sviluppo

Mercoledì 29 aprile, presso la Scuola di Amministrazione Pubblica “Villa Umbra”, FELCOS Umbria, ANCI Umbria, le municipalità palestinesi coinvolte nel ‪”Joint Service Council” del Governatorato di Betlemme e la Scuola di Amministrazione Pubblica stessa, hanno firmato una Lettera di Intenti volta a sviluppare attività formative indirizzate ai dipendenti e ai funzionari delle amministrazioni pubbliche palestinesi.

Partendo dal ruolo determinante degli Enti Locali nella promozione dello sviluppo sostenibile e nella costruzione di società inclusive e democratiche, e considerando il valore strategico della loro formazione per la modernizzazione e il miglioramento dei servizi offerti ai cittadini e alle imprese, la Lettera di Intenti mira ad ampliare le conoscenze e le competenze degli Enti Locali palestinesi coinvolti, attraverso le attività di formazione adeguate ai loro bisogni prioritari.

All’incontro, oltre al Direttore di FELCOS Umbria Massimo Porzi, al Direttore della Scuola di Amministrazione Pubblica Alberto Naticchioni, al Presidente della Consulta Ambiente ed Energia di ANCI Umbria Paolo Maurizio Talanti e ad Akram Bader, Sindaco di Battir e Presidente del “Joint Service Council”, firmatari della Lettera, sono intervenuti, tra gli altri, Paolo Ricci, portavoce del sistema istituzionale regionale e locale italiano del PMPS, il Programma di Supporto alle Municipalità Palestinesi del Ministero degli Affari Esteri, Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Fabrizio Frigorilli, professore dell’Università degli Studi di Perugia, Alessandro Meozzi, direttore di “Legacoop Umbria”, Andrea Pensi, sindaco di Gualdo Cattaneo e presidente dell’Unione dei Comuni “Terre dell’olio e del Sagrantino”, e il segretario comunale Comune di Monteleone di Spoleto, Montefranco e Polino, Emanuela De Vincenti.

L’accordo è stato firmato nell’ambito di una visita ufficiale in Umbria, organizzata da FELCOS Umbria e finalizzata a promuovere progetti di cooperazione, della delegazione palestinese composta dallo stesso Akram Bader, da Hani Haik, sindaco di Beit Sahour e vicepresidente dell’Unione dei Comuni palestinesi, e da Nicola Khamis sindaco di Beit Jala.

La Lettera rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’impegno che da anni la Regione Umbria, ANCI UMBRIA e FELCOS UMBRIA portano avanti per promuovere la solidarietà verso il popolo palestinese attraverso attività e progetti di cooperazione decentrata finalizzati a supportare lo sviluppo dei territori e la sinergia tra i differenti attori locali e nazionali, anche nel quadro del PMPS, attore di riferimento nel panorama italiano per la realizzazione di progetti di cooperazione tra gli enti locali palestinesi e gli omologhi italiani.

Il documento, infatti, nasce dalla convinzione che la pace possa essere costruita anche condividendo l’aspirazione a creare le condizioni più favorevoli allo sviluppo dei territori coinvolti.

A tal proposito – commenta il Direttore di FELCOS Umbria Massimo Porzi – “sono stati individuati due assi strategici sui quali intervenire per favorire lo sviluppo dei territori palestinesi: il tema della protezione civile – con un focus particolare sulle tematiche di prevenzione e gestione del rischio – e, appunto, il tema della formazione agli Enti Locali palestinesi”. “ Questo – prosegue il Direttore – coinvolgendo le eccellenze e gli attori pubblici privati ed associativi del sistema regionale, come da anni FELCOS , in quanto rete territoriale, si impegna a fare”

In particolare i settori sui quali si pensa di indirizzare in modo prioritario le iniziative formative che realizzerà la Scuola di Amministrazione Pubblica sono la gestione dei servizi pubblici locali, la gestione del bilancio dei comuni, attività di formazione su come spendere e gestire uscite ed entrate, attività di formazione sulla ricerca fondi, gestione dei progetti e digitalizzazione.

“L’iniziativa è importante – ha sottolineato Ricci – perché mettendo insieme delle sinergie italiane con delle necessità palestinesi diamo un contributo importante alla costruzione dello Stato palestinese con un approccio bottom up”.

Nella mattinata la delegazione è stata inoltre accolta dal Sindaco del Comune di Perugia, Andrea Romizi e dall’Assessore con delega alla cooperazione internazionale Dramane Wague’, e dal Responsabile dei Rapporti internazionali e Cooperazione della Regione Umbria, Mauro Pianesi, che hanno confermato la loro disponibilità a collaborare in supporto delle municipalità palestinesi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*