Stop ad autovelox e telelaser, lo chiede il consigliere provinciale Enea Paladino

Le multe non devono essere un mezzo per rimpinguare le casse dei Comuni

Stop ad autovelox e telelaser, lo chiede il consigliere provinciale Enea Paladino

Stop ad autovelox e telelaser, lo chiede il consigliere provinciale Enea Paladino

PERUGIA – Il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia, Enea Paladino, ha presentato una mozione con la quale chiede al Presidente della Provincia di Perugia di sospendere la concessione di installazione degli autovelox e telelaser, lungo le strade provinciali e regionali, ai Comuni che non hanno onorato alla Provincia il trasferimento pari al 50% degli introiti derivanti dalle multe.
“Ho sempre denunciato lo stato di degrado delle strade provinciali e dei conseguenti disagi vissuti quotidianamente dai cittadini; oggi chiedo da una parte ai Comuni di onorare quanto dovuto,  dall’altra chiedo alla Provincia di vincolare tali entrate delle multe per la messa in sicurezza e manutenzione delle strade.”

Le multe non devono essere un mezzo per rimpinguare le casse dei Comuni

Il consigliere Paladino conclude “Il principio che mi ha mosso a presentare questa mozione si basa sulla mia personale idea che le regole è giusto che devono essere rispettate dai cittadini, ma le amministrazioni devono dare l’esempio ed essere le prime a rispettare le leggi. Le multe non devono essere un mezzo per rimpinguare le casse dei Comuni, infine ritengo che gli introiti delle infrazioni devono essere spesi ed investiti interamente per la sicurezza stradale.
Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*