Primi d'Italia

Servizio notturno bus, la Cisal plaude all’iniziativa ma smorza gli entusiasmi

Il segretario regionale Vincenzo Filice: “Garantire la sicurezza già a repentaglio degli autisti e che il nuovo servizio non porti all'aumento dei portoghesi”

Servizio notturno bus, la Cisal plaude all’iniziativa ma smorza gli entusiasmi

Servizio notturno bus, la Cisal plaude all’iniziativa ma smorza gli entusiasmi PERUGIA – “La prossima settimana prenderà il via la sperimentazione dei minibus notturni nei giorni di venerdì e sabato, dalle ore 22 fino alle 2, un servizio principalmente rivolto alle esigenze degli studenti universitari, ma fruibile comunque a tutti. Sicuramente un’iniziativa positiva che effettivamente mancava in una città universitaria, come Perugia, ma si spera che questa novità non porti a spiacevoli episodi di violenza nei confronti degli autisti e venga gestito senza arrecare maggior stress agli stessi”. A dirlo Vincenzo Filice, segretario regionale di Cisal Umbria che sottolinea: “Il nostro sindacato plaude all’iniziativa già finanziata dalla Regione, ma si spera che il nuovo servizio possa creare nuovi posti di lavoro e non porti all’aumento dei portoghesi. Pertanto mi auguro che sia garantita la sicurezza, ripeto, già a repentaglio degli autisti, attraverso controlli per non lasciarli soli, vista anche la fascia oraria in cui le due linee di bus viaggeranno”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*